GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

mercoledì 14 novembre 2012

BELLA LA GIOVANE ITALIA MA A VINCERE E' LA FRANCIA

AMICHEVOLE
ITALIA-FRANCIA 1-2
64’ El Shaarawy – 36’ Valbuena – 66’ Gomis
Italia (4-3-3): Sirigu; Maggio, Barzagli (46' st. Bonucci), Chiellini, Balzaretti; Montolivo (47' Florenzi), Verratti (47' Pirlo), Marchisio (47' Giaccherini); Candreva (70' Giovinco), Balotelli, El Shaarawy (73' Diamanti).
A disp.: Buffon, De Sanctis, Astori, Peluso, Santon, Destro, Viviano. All. Prandelli
Francia (4-3-3): Lloris; Debuchy (47' Reveillere), Sakho, Koscielny, Evra; Capoue (80' Gonalons), Matuidi, Sissoko; Valbuena (72' Gourcouff), Giroud (61' Menez), Ribery (61' Gomis).
A disp.: Mandanda, Landreau; Rami, Yanga-Mbiwa, Tremoulinas; Cabaye, Payet. All.: Deschamps
Arbitro: Alberto Undiano Mallenco (Esp)

Italia-Francia non è mai stata una partita come tante e forse nemmeno pretende di esserlo. Italia-Francia è il rigore di Di Biagio sulla traversa, è il golden gol di Trezeguet, è la testata di Zidane a Materazzi, è il cielo azzurro sopra Berlino. Italia-Francia è un po’ come Inter-Juventus, ovvero quelle sfide che non vorresti perdere mai. Nemmeno quando si tratta di una semplice amichevole.
E di amichevole si trattava questa sera a Parma dove gli azzurri di Prandelli e i galletti di Deschamps si sono affrontati. Ad avere la meglio sono stati i transalpini ma per ampi tratti abbiamo visto una buona Italia.
Prandelli punta sui giovani con Verratti a fare il vice-Pirlo e Balotelli ed El Shaarawy in avanti.
La prima occasione è per l’Italia: Verratti imposta, El Shaarawy fa la sponda e Balotelli conclude. Con una sassata da playstation. Palla sulla traversa. Da stupirsi che abbia retto il colpo.

E’ solo un avvertimento perché al 35’ arriva il vantaggio azzurro: Balotelli trova Montolivo, che mette in porta El Shaarawy, con un ispirato passaggio in profondità. Il Faraone è bravissimo a tagliare al centro da sinistra ed a trafiggere Lloris e segnare così il suo primo gol in Nazionale.
La replica della Francia è immediata. Valbuena, trequartista funambolo, salta sulla sinistra Barzagli e indovina uno splendido destro tagliato a girare sul secondo palo. Sirigu può solo ammirare la traiettoria. E’ l’1-1. Tutto in due minuti. E’ il risultato con cui le squadre vanno all’intervallo. Meglio l’Italia, che però fatica a trovare qualità dalla spinta dei terzini. Francia all’italiana: chiusure e, se capita, ripartenze.
Nella ripresa, come spesso succede nelle amichevoli, inizia la girandola delle sostituzioni e la partita perde di intensità ed interesse. C’è però tempo per il gol della Francia. Azione sulla sinistra di Menez che la mette all'indietro per Evra, il terzino del Manchester mette in mezzo per Gomis che completamente solo mette in rete.
E’ il gol della vittoria sebbene i subentrati Giaccherini e Giovinco provino a pareggiare i conti. Finisce 2-1 per la Francia ma per Prandelli sono arrivate buone indicazioni. Verratti ha dimostrato personalità e tecnica (il sostituto di Pirlo è già pronto), El Shaarawy continua a fare gol, Balotelli quando decide di giocare lo fa alla grande e nel primo tempo l’Italia ha fatto meglio della Francia.
Ma non è bastato. L’ultimo impegno azzurro del 2012 finisce con una sconfitta. E’ la quinta amichevole consecutiva che l’Italia finisce k.o. L’unica nota stonata della serata. Ma ha ben poca importanza. Anche se di fronte avevamo la Francia.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

2 commenti:

Simone ha detto...

Ho visto una buona Italia. Peccato per la sconfitta. Immeritata.

Salvatore ha detto...

Abbiamo un gruppo di giovani leve che possono fare bene. Gente già in orbita Nazionale Maggiore nonostante siano ancora in età da Under 21. Dobbiamo puntare su di loro.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails