GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

giovedì 4 ottobre 2012

COUTINHO TRASCINA L'INTER DEI GIOVANI

EUROPA LEAGUE – Girone H Seconda Giornata
NEFTCHI - INTER 1 - 3
10' COUTINHO - 30' OBI - 42' LIVAJA – 53’ Canales

NEFTCHI (4-2-3-1): Stamenkovic; Shukurov, Yunuszade, Mitreski, Bertucci; Ramos, Sadygov; Wobay, Nurahmadov (1' st Seyidov), Flavinho; Canales.
A dips.: Balayev, Yunisoglu, Guliyev, Abdullayev Elshan, Abdullayev Araz, Mehdiyev.
All. Hajiyev.
INTER (3-5-2): Handanovic; Silvestre, Cambiasso, Juan Jesus; Jonathan, Guarin (37' st Gargano sv), Mudingayi, Obi (19' st Ranocchia), Pereira; Coutinho (30' st Garritano), Livaja.
A disp.: Castellazzi, Nagatomo, Benassi, Bianchetti.
All. Stramaccioni.
ARBITRO: Blom (Olanda).

Altra trasferta e altra vittoria per l’Inter che senza faticare molto e con una formazione piena di seconde linee e giovani promettenti batte il Neftchi portando a casa tre punti importanti.
Stramaccioni punta molto sulle seconde linee. Coutinho e Livaja sono la coppia d’attacco, a centrocampo spazio a Jonathan e Pereira sugli esterni e Mudingayi, Guarin e Obi (all’esordio stagionale) in mezzo. In difesa la novità è rappresentata da Cambiasso centrale con Silvestre e Juan sui lati.
L’avversario è di quelli modesti e in campo si vede. E’ l’Inter a dominare nettamente. E bastano 10 minuti per andare in vantaggio, Guarin dal fondo mette una palla in mezzo che Coutinho di tacco spedisce in porta per l’1-0. C’è solo l’Inter in campo. Coutinho viene atterrato in area ma l’arbitro sorvola (il rigore sembrava esserci). Alla mezzora arriva il raddoppio. Sempre Guarin a fare da assistman, stavolta è Obi a raccogliere il cross e a battere il portiere avversario. Prima dell’intervallo c’è tempo per il terzo gol. Guarin, sempre lui, mette una palla in area, la deviazione di un difensore azero diventa un assist per Livaja che di testa segna il suo secondo gol in maglia nerazzurra.
Con un risultato così netto e il derby alle porte è normale che l’Inter nella ripresa rallenti i ritmi. Il Neftchi invece parte forte e dopo 8 minuti accorcia. I ritmi si abbassano ma la partita diventa più aperta con azioni da una parte e dall’altra. Ma non succede più nulla, eccezion fatta per l’esordio in nerazzurro del giovane attaccante Garritano che nel quarto d’ora finale sostituisce Coutinho.
Il Neftchi sulla carta non rappresentava un ostacolo duro e il campo ha confermato le impressioni. Difficile dare giudizi concreti in sfide di questo genere (in certi momenti sembrava un’amichevole con una rappresentativa locale) ma sicuramente abbiamo visto un Coutinho migliore in campo, un Guarin in forma smagliante dopo le ultime prestazioni opache, un Jonathan sempre più corpo estraneo in questa Inter, un Cambiasso tutto sommato a suo agio nel (quasi) inedito ruolo di difensore centrale, un gruppetto di rincalzi (Mudingayi, Obi, Livaja) che al momento opportuno potranno dare il loro contributo.
Unico neo (se proprio vogliamo trovarlo) è il gol di Canales che pone fine all’imbattibilità stagionale dell’Inter in trasferta. Anche se fuori dalle mura amiche il ruolino di marcia è impeccabile (6 vittorie su 6). L’unica difficoltà è rappresentata dal pesante viaggio di ritorno.
E ora sotto con il Milan. Il clima derby si avvicina. Sarà un bel derby me lo sento.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

Nerazzurro ha detto...

C'era il rischio di prendere sottogamba la sfida. Invece l'Inter ha fatto una buona gara. Anche se l'avversario era quello che era...

veleno ha detto...

Un caro saluto a Entius e a tutti voi.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails