GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

venerdì 7 settembre 2012

OSVALDO NON BASTA, LA BULGARIA FRENA L'ITALJUVE

QUALIFICAZIONI MONDIALI 2014 – GRUPPO B
BULGARIA-ITALIA 2-2
30' Manolev - 36' Osvaldo - 39' Osvaldo – 66’ Milanov

Bulgaria (4-3-3): Mihaylov; Y. Minev, Bodurov, Ivanov, V. Minev; Gadzhev (35' st Sarmov), Dyakov, G. Milanov; Manolev, Gargorov (17' st Mizanski), Popov (36' st Tonev ).
A disp.: Petrov, V. Stoyanov, I. Milanov, Alexandrov, Zanev, Galchev, I. Stoyanov, Rangelov, Genkov.
Ct.: Penev.
Italia (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Ogbonna (23' st Peluso); Maggio, De Rossi, Pirlo, Marchisio, Giaccherini (19' st Diamanti); Giovinco (28' st Destro), Osvaldo.
A disp.: De Sanctis, Acerbi, Cassani, Nocerino, Poli, Verratti, Borini, Insigne, Pazzini.
Ct.: Prandelli.
Arbitro: Atkinson (Ing)

Il cammino dell’Italia nelle qualificazioni ai Mondiali 2014 parte in chiaroscuro con un pareggio (abbastanza fortunoso) in Bulgaria.
Prandelli si affida all’Ital-Juve. Sette bianconeri su undici in campo e soprattutto stesso modulo con la difesa a tre che non funziona in versione azzurro.
Il risultato è che la Bulgaria fa la partita e si rende pericolosa in più di un’occasione. Alla mezz’ora un bolide dai 20 metri di Manolev trafigge la porta di Buffon e porta in vantaggio la Nazionale bulgara. L’Italia è sempre più in confusione, quasi stordita, ma trova incredibilmente i gol per ribaltare la partita.
Al 36esimo Pablo Daniel Osvaldo capitalizza con un bel mancino la prima vera azione degli uomini di Prandelli. Osvaldo si ripete sfruttando un assist al bacio di Giaccherini e, complice una deviazione di Ivanov, insacca di testa. Gol fortunoso che ci permette di andare in vantaggio.
La ripresa si apre sulla falsariga del primo tempo. E’ sempre la Bulgaria a creare le principali occasioni. E dopo le ripetute incursioni di un Manolev in gran spolvero, arriva il gol per la nazionale di Penev. A firmare il pareggio è Milanov che finalizza un’azione falsata da un chiaro fuorigioco del nuovo entrato Mitsanski.
Finisce in parità con una Bulgaria molto sciupona e un’Italia brutta e fortunata (sembrava più un’Italia lippiana che prandelliana).
Non è stata una bella Italia. Specie se paragonata a quella ammirata sino alla finale dell’Europeo. Gli Azzurri hanno concesso tanto ad una squadra modesta, e nel finale Buffon ha salvato il risultato.
L’idea di affidarsi alla difesa tre è nettamente bocciata. Del resto anche agli Europei l’esperimento era stato fallimentare (errare è umano, perseverare è diabolico). Per non parlare degli elementi in campo. Come Giaccherini che nella Juventus scalda la panchina o come Giovinco poco incisivo in avanti.
Unica nota positiva è la doppietta di Osvaldo (anche se l’attaccante romano non ha certo brillato particolarmente). L’Italia in Bulgaria, in cinque confronti non ha mai vinto, e anche 4 anni fa, in una partita di qualificazione per il Mondiale del Sudafrica, aveva pareggiato senza incantare, allora 0-0. Ma non basta per giustificare l’opaca prestazione.
Martedì contro Malta servirà un’altra Italia. E visto la modestia dell’avversario che affronteremo credo che ci vorrà parecchia fatica per riuscire a complicarci la vita.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

marco novelli ha detto...

Dai italia tanto ai mondiali ci andiamo di sicuro....

http://blogcalciobianconero.blogspot.it/

Anonimo ha detto...

Premesso che l'Italia ha giocato male, x me l'errore di prandelli durante la partita e' stato la modifica del modulo, i lsecondo tempo procedeva tutto sommato tranquillamente fino a che non ha fatto la prima sostituzione ed e' passato alla difesa a 4, da li' abbiamo iniziato a soffrire. Io mi aspettavo la sostituzione di Giovinco e non di Giaccherini (daccordo con te sul fatto che la sua convocazione e' un mistero ma in ogni caso si e' reso utile e nel secondo tempo ha salvato un paio di occasioni)

Anonimo ha detto...

ormai sono 3o anni (e forse anche prima) KE è iTALJUVE......

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails