GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 4 agosto 2012

SISTEMA DITTATORIALE. LA SCUSA PER GLI ALLERGICI ALLA GIUSTIZIA

La vicenda del calcioscommesse sta entrando nel vivo. In settimana avevamo già parlato del presunto coinvolgimento di Ranocchia, ma in questi ultimi giorni sono arrivate altre due notizie degne di note.
Innanzitutto la situazione di Antonio Conte. Il tecnico bianconero alla fine aveva scelto di patteggiare per tre mesi (ma come? Non si era sempre dichiarato innocente ed estraneo ai fatti?) ma la Commissione Disciplinare ha respinto la richiesta e ora si andrà al processo dove la pena richiesta sarebbe di 15 mesi (realistico pensare che se la “caverà” con 8-10 mesi).
Ben più pesanti la pena richiesta per Bonucci: tre anni e sei mesi. Una punizione che rischia di compromettere la carriera del giovane difensore azzurro. Anche se il ragazzo ha solo 25 anni e dai segnali ricevuti in questi giorni ci sono ben pochi dubbi sul fatto che al suo rientro dopo la squalifica troverà una maglia da titolare nella Juventus. E probabilmente anche nella Nazionale. E qui è d’obbligo aprire una parentesi. Che fine ha fatto Criscito che ignobilmente alla vigilia dell’Europeo fu mandato a casa?
Il terzino dello Zenit, escluso dai 23, è finito nel dimenticatoio mentre Bonucci che fu “graziato” (e non voglio soffermarmi sul perché fu graziato, lo lascio intuire a voi) adesso rischia una sanzione abbastanza pesante.
In tutto questo è da sottolineare l’atteggiamento della Juventus. Passi per la fascia da capitano a Bonucci nell’amichevole contro il Benfica. Pur non condividendo il gesto, potrei anche capirlo. Passi anche il fatto che si sia schierato a favore dei suoi tesserati (ho un patrimonio e cerco di difenderlo). Quello che mi lascia allibito sono le ennesime dichiarazioni del Presidente Agnelli.
"Constato che la Federazione Italiana Giuoco Calcio e la sua giustizia sportiva continuano a operare fuori da ogni logica di diritto e di correttezza sostanziale. (…) La decisione di ieri della Commissione Disciplinare Nazionale della Figc, che ha opposto un non motivato rifiuto al patteggiamento già ponderato esottoscritto dal Procuratore Federale, è la testimonianza della totale inadeguatezza del sistema giuridico sportivo e della Federazione in seno a cui opera. (…) Anche avendo scelto, contro ogni istinto di giustizia e con una logica di puro compromesso, la strada del patteggiamento per poter limitare i danni di una giustizia sportiva vetusta e contraddittoria, ci si scontra con un sistema dittatoriale che priva le Società e i suoi tesserati di qualsivoglia diritto alla difesa e all’onorabilità. (…)".
Per carità, niente di nuovo sotto questo cielo. Negli ultimi due anni il numero uno bianconero ci ha spesso e volentieri deliziato con le sue perle. Come non è un mistero che non riconosco nessun autorità e nessun potere alla Figc. Il mistero semmai rimane sul fatto che non si capisca se le sue dichiarazioni siano frutto della sua mente o geniali intuizioni di chi gli sta intorno (ribadisco che in entrambi i casi bisognerebbe cambiare atteggiamento).
Il guaio è che la Federazione, che finora ha sempre fatto finta di nulla, ha iniziato a rispondere a tono ("Le valutazioni del presidente della Juventus, Andrea Agnelli, non sono accettabili e vanno al di là di un legittimo esercizio del diritto di critica") dando dimostrazione di essersi stancato dei capricci del dirigente juventino.
E col passare del tempo (e delle dichiarazioni) si è arrivati ad una frattura che sembra sempre più insanabile (per colpa di chi?). Forse bisognerebbe smetterla con questo clima da “sindrome di accerchiamento” e accettare le decisioni federali. O al limite contestarli in modo garbato. Ma i modi garbati sono una delle poche cose che il signor Agnelli non ha ereditato.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

8 commenti:

Gian90T ha detto...

Dimmi tu, grande tifoso nerazzurro, quali sono le prove che inchioderebbero Conte! Visto che ci stiamo lamentando più del dovuto, e senza avere motivo, ti prego. Illuminaci.

Nel frattempo speriamo che la procura abbia lo stesso atteggiamento avuto per Conte anche per Ranocchia e Palacio, e poi discuteremmo del vostro essere garantisti.

PS: Ma voi non eravate quelli che siete stati prescritti, condannati per passaporti falsi, indagati per bilanci truccati, che avete anche due giocatori invischiati nel calcioscomesse... e ora fate la morale?

Anonimo ha detto...

mi piace questo tuo "allergici alla giustizia", mi ricorda una squadra che avendo contro, da sempre, nientepopodimeno che l'illimitato potere-economico-finanziario dell'asse milan-inter e quello politico di roma (rai compresa) è stata processata per ogni sorta di schifosaggine quali il doping, il taroccamento dei sorteggi, il sequestro degli arbitri, la corruzione di arbitri ed ora anche il calcioscommesse (per derivazione visto che nessuno giocava nella Juve, ma chi se ne frega!). Peccato che dopo interminabili processi da tutto quanto sopra ne è uscita senza alcun addebito ma sono riusciti almeno a condannare quel diavolo di moggi che riusciva a fare il suo sporco lavoro meglio di tutti gli altri che in maniera altrettanto sporca facevano (meani ?, Facchetti ?, ecc.). Quindi, se mi permetti, mi sembra che questa famosa allergia, forse, la Juve non l'ha mai risparmiata. Ma poi penso e penso e penso ancora, e mi viene in mente che una squadra che falsificava passaporti è stata immunizzata bene visto che la giustizia è riuscita a punire con un buffetto solo il povero oriali, il diavolo di turno che aveva organizzato tutto all'insaputa di quel povero angelo di moratti, il presidente puro e onesto!E poi penso, penso e ripenso ancora e ricordo che qualcuno aveva regolari rapporti con arbitri in attività, che invitava gli arbitri a muovere gli score nella giusta direzione (4-4-4 docet), che invitava gli arbitri a passare in sede per il regalo di natale....toh, anche quì interviene l'immunizzazione (prescrizione?) !! Ma allora, fammi ben capire, chi è l'allergico? Quello che morbo lo subisce o quello che lo evita? Illuminami. Grazie

Piero ha detto...

L'atteggiamento arrogante e fuori luogo del Monociglio é la diretta conseguemza del fatto che la Figc lo abbia sempre lasciato fare non richiamandolo all'ordine.
Non so se le pene richieste siano eque e se soprattutto Conte, Bonucci e Pepe siano colpevoli ma le dichiarazioni di Agnelli sono gravissime e meritevoli di provvedimenti disciplinari.

Cyrano ha detto...

Nello sguardo del monociglio si può vedere la fissità tipica dell'ottuso.
Il fesso, oltretutto, sta riuscendo a tirare in mezzo la sua squadra in una faccenda che non la riguarderebbe minimamente.
Ma ha manie di protagonismo e vuole dimostrare che la real casa è tornata al timone.
Se poi ci sono tifosi come gian e anonimo che gli danno corda ....
resta il fatto che fino ad oggi con questa corda ci si è impiccato, collezzionando una serie di figure da idiota che non hanno precedenti nella storia.

Turtuppen ha detto...

In effetti la questione calcioscommesse non ha nulla a che vedere con la Juventus perché i fatti risalgono a quando Conte e Bonucci erano tesserati per altre società.
La squalifica dovrebbero darla ad Agnelli per la sua imbecillità, non a Conte e Bonucci.

Anonimo ha detto...

Per Gian90T visto che parli così devi essre uno degli avvocati di Conte, hai visto i documenti? I verbali o qualcos'altro? Allora taci cortesemente tu e il tuo presidente che state sempre lì arroganti come mai a sindacare di tutto e di più, aspetta il processo e motivazioni e poi vomita, qui non si parlava della colpevolezza di Conte ma bensì della vostra arroganza e del menefreghismo del vostro presidente di tutto e di tutti, soprattutto degli oergani di giustizia.

Anonimo ha detto...

cyrano, tu che hai naso, da quando il "monociglio", come tu infantilmente lo nomini, è al timone, ha vinto "di pacca" uno scudetto dandovi un distacco siderale e asfaltandovi sia all'andata che al ritorno! Meglio essere monociglio che mononeurone come qualche altro presidente, che tu conosci molto bene, il quale, per evitare di utilizzare la sua inarrivabile intelligenza, è stato mandato a "dirigere" una squadra di calcio anziché gli affari di famiglia ! Ha speso un numero imprecisato e illimitato di milioni ma alla fine è riuscito a fare un bel triplete per meriti suoi non certo perchè la concorrenza è stata eliminata e perchè invece di essere mandato in serie B (violazione art. 2 e 6) è stato premiato con scudetti di cartone e i fuoriclasse altrui! E tutto il mondo sa quanto intelligente e furbo è il tuo presidente, mica quell'idiota di Agnelli! Ah, dimenticavo, occhio al "zion" con doppia zeta che hai utilizzato, forse a scuola non ti sei applicato a sufficienza, ma da quelle parti si sa che essere istruiti e intelligenti non serve, bastano i soldi e le persone giuste nel posto giusto al momento giusto (come il vecchio guidone!). Hasta bien amigo

Cyrano ha detto...

Povero anonimo. Mi piace il tuo nodo di pensare: all'Inter c'è il fratello scemo ...alla giuve?
L'idiota che "non riconosciamo i conti della figc" ha vinto uno scudo ...cancelliamo il settimo posto dell'anno prima.
L'Inter vince solo con i santi in paradiso ...alla giuve hanno fior di condanne in ogni ordine e grado di giudizio ma fa nulla.
La domanda è: perchè ci tenevi così tanto a fare questa figuraccia?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails