GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

giovedì 24 maggio 2012

ZEMANLANDIA E' QUI. IL PESCARA TORNA IN A DOPO 20 ANNI

E' di nuovo Serie A! Era il 1993 quando il Pescara salutava la massima serie dopo un'annata fallimentare e faceva ritorno in B, senza sapere che la massima serie conosciuta a più riprese tra gli anni '70 ed '80 sarebbe rimasta un sogno per quasi 20 anni.
Oggi, però, è di nuovo festa! Il "laboratorio dello spettacolo" di Zdenek Zeman completa col botto una stagione straordinaria, contraddistinta da bel calcio, goal e soprattutto vittorie! I biancocelesti hanno conquistato con pieno merito la promozione e contribuito nel contempo alla consacrazione di talenti indiscussi quali Insigne, Immobile e Verratti.
E' il trionfo di Zeman, di chi ha creduto in lui e di chi ama il bel calcio.
E' proprio il tecnico boemo il segreto del Pescara: i suoi metodi d'allenamento, il suo approccio tattico, la fiducia nei giovani e l'esaltazione dei talenti hanno permesso al 'Delfino' il salto di qualità.
Con un altro tecnico in panchina, difficilmente il Pescara avrebbe ottenuto questi risultati. Riuscire a dare la giusta libertà a talenti come Insigne e Verratti ha permesso ad Immobile di risultare devastante e a Sansovini di vivere la sua migliore stagione.

E' stato lui l'artefice del 'capolavoro Pescara', riuscendo nell'intento di riportare in massima serie una squadra che all'inizio nessuno dava tra le candidate. Chissà, forse proprio perché guidata da Zeman...
Quando una stagione risulta essere più che positiva, è facile dire che i giocatori da elogiare siano tanti, se non addirittura tutti. Nel Pescara hanno brillato diversi singoli, ma mai come in questo caso è stato il gruppo il vero segreto della squadra di Zeman. Ciro Immobile ha messo insieme 28 goal e trascinato i suoi fino ad un traguardo insperato, Lorenzo Insigne ha letteralmente rotto gli equilibri del campionato in quanto nessuno si aspettava da lui un'annata simile. Discorso analogo vale per Marco Verratti, miglior centrocampista del campionato cadetto ed in grado di meritarsi persino la pre-convocazione per Euro 2012.
Altra nota di merito va sicuramente al danese Matti Nielsen, arrivato a gennaio dopo un breve periodo di prova e rivelatosi un'arma fondamentale per il gioco di Zeman.
Anania si è confermato portiere 'da Zeman', Capuano e Balzano ottime promesse in difesa, Zanon un cursore come pochi, Cascione centrocampista di quantità e qualità. Ma anche i vari Sansovini, Romagnoli e Togni hanno contribuito in maniera decisiva alla causa.
Cosa aspettarsi da questo Pescara nell’immediato futuro? Come spesso accade ai club appena promossi in massima serie, sono tante le perplessità sul rendimento che potranno avere in Serie A. Nel caso del Pescara, poi, i punti interrogativi diventano ancora di più in quanto il futuro di Insigne, Immobile e Verratti, artefici principali del campionato da applausi, sarà quasi sicuramente lontano dallo stadio 'Adriatico'.
Insigne è di proprietà del Napoli e probabilmente tornerà proprio in Campania. Il cartellino di Immobile, invece, è diviso a metà tra Juventus e Genoa e difficilmente il Pescara riuscirà a riabbracciare il proprio bomber. Verratti è di fatto del Pescara, ma virtualmente già un giocatore della Juventus.
E poi, Zdenek Zeman. L'allenatore boemo è bravo a 'vincere i campionati', ma meno bravo nel riuscire a conservare la categoria. Il gioco d'attacco potrà portare i suoi frutti anche alla guida di una squadra che lotterà per non retrocedere? E soprattutto: ci sarà ancora lui sulla panchina biancazzurra?
Per il momento però, il Pescara merita di godersi questa meritatissima festa. Per pensare al futuro, ci sarà tempo...

Articolo Tratto da QUESTA FONTE

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Pakos ha detto...

Considerando che Insigne, Immobile e Verratti andranno quasi certamente via e che nemmeno la permanenza di Zeman è certa, difficilmente l'anno prossimo il Pescara riuscirà ad esprimersi ai livelli di questa stagione.

Stefano ha detto...

Ed è un peccato. Mi sarebbe piaciuto vedere questo Pescara confrontarsi con le squadre di Serie A. Secondo me sarebbe riuscito a tener testa a tutte e avrebbe fatto un campionato ben al di sopra delle attese.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails