GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 12 marzo 2011

UNA SERATA STORTA PER DIRE ADDIO AI SOGNI TRICOLORI?

Forse ha ragione qualcuno di voi. Forse nulla è perduto. Era impensabile che potessimo vincerle tutte e questo pareggio per quanto inaspettato non chiude affatto il discorso scudetto.
Forse. Ma io non la penso così. Fino al derby bisogn
ava vincerle tutte, arrivare al 3 aprile con uno svantaggio esiguo e giocarci il tutto per tutto. Brescia e Lecce non erano avversari impossibili e i sei punti erano alla nostra portata. E invece a Brescia abbiamo lasciato due punti preziosi che aggiunti ai due dell'andata fanno un bel bottino che quasi certamente a fine anno peseranno come un macigno.
Sono scettico sulle nostre possibilità di rimonta scudetto ma non sono d’accordo con chi p
arla di un’Inter deludente ieri sera. Credo che abbiamo giocato una buona partita e se Pandev fosse riuscito a buttarla dentro o se Sneijder non avesse colto il palo, saremmo qui a raccontare di un’altra partita. Purtroppo nel calcio non sempre gira come dovrebbe e quando gira tutto storto anche le scelte dell’allenatore influiscono sul risultato finale. Anche se la sostituzione di Cordoba è stata obbligatoria. Lucio infatti ha avuto un piccolo problema muscolare (tra l’altro la sua presenza è in dubbio anche per martedì sera) e l’ingresso del colombiano era inevitabile (l’alternativa era Materazzi). Discorso diverso per Pazzini. Il giocatore azzurro è l’unico che può dare profondità alla manovra e anche alla luce di come stava giocando Pandev, io avrei lasciato in campo il Pazzo e tolto il macedone. Ma non sono io l’allenatore dell’Inter.
Nonostante le sostituzioni discutibili saremmo riusciti comunque a portare a casa i tre punti senza l’errore di Cordoba. Il colombiano ha avuto una serata storta. A volte capita. Ma il problema è che anche a Torino contro la Juventus abbiamo perso punti per un errore di Cordoba. E dopo una carriera più che dignitosa con la maglia nerazzurra è un vero peccato che il vice-capitano nerazzurro stia inanellando errori decisivi a ripetizione.
Qualcuno farà notare che anche con gli errori di Pandev, i disastri di Cordoba e i cambi sbagliati di Leonardo saremmo riusciti a vincere se Rocchi avesse concesso al
meno uno dei due rigori che c’erano a nostro favore o se avesse fischiato sul pallone uscito in occasione del gol del pareggio. Discorso giusto che condivido (l’ho fatto notare anche io ieri sera). Ma guardiamola da un altro lato. Quando si vince perché si riesce a vincere? Si vince perché l’attaccante segna, perché il centrocampista fa filtro a centrocampo o ispira la manovra, perché il difensore ferma gli attacchi avversari. Per farla breve, quando si vince è merito di tanti fattori. E lo stesso discorso vale quando si perde, è demerito di molti fattori.
Anzi addirittura dobbiamo ringraziare Julio Cesar altrimenti saremmo qui a parlare di una mancata vittoria diventata una sconfitta.
A gennaio quando abbiamo iniziato ad inanellare vittorie e punti scrivevo che era difficile riuscire a rimontare, che non sarebbe stato semplice. Ma noi eravamo pronti a crederci, se succedeva noi ci saremmo stati, saremmo stati lì, pronti a sostenere i nostri ragazzi.
E lo stesso discorso vale anche oggi che siamo a -4 e domani che saremo quasi certamente a -7. La rimonta è diventata un miraggio e personalmente ci credo poco. Ma noi siamo qui. Se succede siamo pronti ad incitare i nostri ragazzi, a soffrire con loro, a gioire con loro.
Il calcio è bello perché niente è impossibile. E questa rimonta è diventata quasi impossibile.
FORZA INTER!!!

VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

10 commenti:

Rudy ha detto...

Visto che l’avversario era il Brescia e non il Real Madrid perché non portare in panchina Benedetti o Natalino visto che Cordoba e Materazzi non possono più circolare? E che fine ha fatto Coutinho? Perché non dargli una possibilità?
Temo che la differenza tra Benitez e Leonardo è che il primo ha perso perchè si è ritrovato con un nutrito numero di infortunati mentre il secondo ha vinto perchè è stato assistito per due mesi da un pizzico di buona sorte.

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Brutto passo falso, se domani il Bari non fa il miracolo la rimonta diventa pressochè impossibile, anche se nel calcio tutto può succedere la vedo dura rimontare 7 punti in 9 giornate...ciao!

Entius ha detto...

Rudy la tua critica su Leonardo mi sembra un tantino esagerata.
E su Cordoba è facile parlare col senno di poi. Se per ipotesi avesse giocato Benedetti (faccio un nome a casa) e avesse commesso gli stessi errori avremmo detto "abbiamo i difensori d'esperienza come Cordoba e Materazzi perchè lanciare i giovani?".

Entius ha detto...

Di male in peggio. Lucio si è stirato. Quasi certamente martedì non ci sarà. E sapete cosa significa questo? Che a Monaco ci giocheremo la qualificazione con Cordoba centrale difensivo. AIUTOOOOOOOOO!!!!!

Matrix ha detto...

A meno che Leonardo non opti per altre soluzioni. Tipo accentrare Chivu o magari arretrare Cambiasso...
In ogni caso la vedo nera su tutti i fronti.

Winnie ha detto...

Il Bayern ieri ne ha fatto 6 all'Amburgo. Secondo me ci fanno a fette. Considerate che dovremo giocare con Cordoba (O Materazzi, o Chivu) in mezzo la difesa e Pandev in attacco (l'alternativa è un'unica punta come all'andata...).
Si mette male, decisamente male.

Antonio ha detto...

Giudicare a posteriori è sempre molto, molto facile. Ricordatevi i disastri che combinò Natalino a Roma contro la Lazio, o le cappellate di quel Santon sempre invocato al posto di Chivu nei mesi scorsi.

Leonardo doveva anche pensare alla coppa, con una gara che tra l'altro sembrava in ghiaccio..se poi Cordoba entra e combina danni che neanche il peggior Gresko, allora non è colpa del tecnico. Pazzini doveva restare in campo? Vero, probabilmente. Ma questo non toglie che comunque la gara andava tranquilla verso uno 0-1, e andava solo gestita senza combinare disastri.

Riguardo lo scudetto, bè sicuramente non si mette benissimo. Il Milan oggi andrà a +7, è vero: però poi ha la trasferta di Palermo e il derby, e qualora dovesse raccogliere poco (diciamo 1 punto, in Sicilia), noi potremmo di nuovo saltargi alla gola.

Per la resa definitiva, aspettiamo il derby: poi se ne riparla..

yashal ha detto...

Se continua così il tricolore diventa una meta irragiungibile...Milan Bari? eeeh!

Entius ha detto...

"Il calcio è bello perché niente è impossibile."
Chi avrebbe giocato un'euro sul pari del Bari a San Siro? Non cambia nulla. Siamo ancora a cavallo.

LeNny ha detto...

Abbiamo perso un'altra ghiotta occasione per avvicinarci ai cugini prima del tanto atteso derby. Non si possono pareggiare partite come quella con il Brescia. Lasciamo troppi punti per strada con le piccole e nonostante il mezzo passo falso anche del Milan vs Bari, la vedo davvero dura. Stiamo giocando male le nostre carte per raggiungere la vetta.

Saluti. :)

LeNny

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails