ARTICOLI RECENTI

venerdì 24 ottobre 2008

VINCENZINO SARNO, IL BABY PRODIGIO DIMENTICATO

Ricordate Vincenzino Sarno? No? Non preoccupatevi non siete gli unici. Neanche io mi ricordavo di lui. Vincenzo Sarno, classe 1988, venne acquistato nel 1998 dal Torino all'età di soli 10 anni. Fu un caso mediatico incredibile. Se ne parlò a lungo. Poi il buio. L'avventura granata fu breve, finita dopo pochi mesi per problemi tra i genitori del ragazzo e la società torinista. Un ritorno alla vecchia squadra che puzzava di ritorno nell’anonimato, una lunga squalifica, tredici mesi per non aver abbandonato il campo dopo un’espulsione, tre anni lontano dai riflettori. Poi a quattordici anni venne tesserato dalla Roma ma ormai del baby prodigio si erano perse le tracce. Lo scorso anno è ripartito dalla Sangiovannese. Quest'anno era svincolato. In questi giorni si è accasato al Potenza (Lega Pro, prima divisione girone B).
Una storia che dovrebbe farci riflettere. Trovo assurdo che vengano tesserati dei bambini di 10-12 anni etichettandoli già come dei fenomeni. E' normale che poi strada facendo si perdano. Si perdono per strada dei futuri campioni di 18-20 anni figuriamoci dei ragazzini.
Eppure si continuano a tesserare dei baby fenomeni nella speranza di trovare il fuoriclasse di domani. Ma, correggetemi se sbaglio, finora nessuno di questi baby prodigio hanno poi realmente sfondato nel calcio. Sarà un caso?
E voi che ne pensate? E' giusto tesserare dei presunti campioni di 10 anni?

CLICCA QUI PER VOTARE QUESTO POST
VOTAMI ANCHE SU OK NOTIZIE

1 commento:

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Me lo ricordo eccome fu anche ospite di "Domenica In" ( se non sbaglio )e lo fecero palleggiare in studio come se fosse un fenomeno da baraccone...per me le società possono anche tesserare i ragazzini di dieci anni a patto che però vengano lasciati almeno fino alla fine delle scuole medie nel loro paese o città d'origine...ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails