ARTICOLI RECENTI

giovedì 23 ottobre 2008

GLI OLIMPIONICI ATTRATTI DALLA TELEVISIONE

Sempre più atleti, forti del successo per aver vinto una medaglia olimpica, scelgono di fare televisione. In questi giorni possiamo vedere Matteo Tagliarol e Clemente Russo a “La Talpa”, Filippo Magnini a “L’Isola dei famosi” e Margherita Granbassi ad “Annozero”. Proprio quest’ultima partecipazione è stata quella che ha creato più discussione con l’Arma dei Carabinieri che prima ha dato l’ok e poi ha revocato l’autorizzazione. Alla fine la fiorettista azzurra ha deciso di lasciare l’Arma per poter partecipare al programma.
In parte condivido la partecipazione ad un reality. E’ un programma per la famiglia, ti riempiono di soldi e alla fine magari acquisti notorietà. Se non ti distoglie dalla tua vita professionale e sportiva può andar bene. Anche se probabilmente il reality è qualitativamente il peggior prodotto che l'industria televisiva riesce a produrre.
Più delicata la questione-Granbassi. Stiamo parlando di un programma giornalistico dove spesso si affrontano argomenti delicati e dove si potrebbero creare situazioni imbarazzanti. Voglio fare un esempio banale. Immaginate Margherita Granbassi, rappresentante dell’Arma dei Carabinieri, che in una puntata si ritrova davanti i genitori di Gabriele Sandri. Non sarebbe certo una situazione piacevole.
Credo sia naturale essere daccordo con l’Arma dei carabinieri
nel negare l’autorizzazione a partecipare al programma di Santoro. Oltretutto non vedo l’utilità di questa partecipazione. Margherita Granbassi non è una giornalista, non mi pare che nel programma godi di molta visibilità e non credo che sia una questione economica. E, dall’altro lato, perché gli autori di “Annozero” hanno scelto la fiorettista azzurra? Ok, è carina e abbastanza famosa, ma non era più giusto dare spazio ad una giornalista vera come fatto in passato?
E’ una scelta che fatico a comprendere da entrambi le parti anche se, indubbiamente, da entrambe le parti avranno avuto le loro buone ragioni per operare questa scelta.
La verità è che siamo tutti un po’ esibizionisti e la televisione è la massima aspirazione per poter dare libero sfogo a questa voglia di esibizionismo. Siamo tutti come dei navigatori che si fanno attrarre ed affascinare da questa sirena. Appena sentiamo un lontano richiamo perdiamo il lume della ragione e ci facciamo coinvolgere.
E voi da che parte state? Condividete la scelta della Granbassi o siete d’accordo con l’Arma dei Carabinieri? E siete daccordo con gli sportivi che partecipano ai reality?


CLICCA SUL BOTTONE PER VOTARE QUESTO POST
VOTAMI ANCHE SU OK NOTIZIE

2 commenti:

WINNIE ha detto...

Considera che i guadagni che ti offre la televisione sono molto più elevati rispetto al semplice stipendio che prendono questi qua.
Io al loro posto avrei fatto la stessa scelta.

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Sono d'accordo con te che finchè provano l'esperienza televisiva in programmi leggeri come possono essere i reality non c'è nulla di male ma improvvisarsi giornalisti o opinionisti in trasmissioni di attualità come ad esempio è Annozero è decisamente più delicato...sta nell'intelligenza dei soggetti in questione: se la Granbassi ritiene di essere preparata per affrontare le tematiche tipiche di Annozero ben venga, altrimenti ci farà solo una gran brutta figura...ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails