ARTICOLI RECENTI

martedì 2 luglio 2019

SVINCOLATI, PARTE LA CORSA ALL'OCCASIONE

Giocatori con un passato glorioso e un futuro in cui potrebbero dare ancora qualcosa. Sono i giocatori svincolati, quelli che hanno preso lo stipendio per l'ultima volta il 30 giugno e adesso sono liberissimi di firmare per chi li vuole, in attesa dell'offerta giusta per ripartire con una nuova maglia. Vediamone alcuni.
La grande occasione è rappresentata da Mario Balotelli, che non è stato confermato dall'Olympique Marsiglia e che avrebbe voglia di tornare in Italia, voglia per ora stoppata dalle eccessive richieste economiche del suo procuratore Mino Raiola. Il brasiliano Dani Alves ha ormai 36 anni, ma dopo l’esperienza al Paris Saint Germain probabilmente garantire un altro annetto a buoni livelli. Discorso simile per il 33enne Filipe Luis, che ha chiuso il suo rapporto con l'Atletico Madrid e che deciderà il suo futuro dopo la Coppa America. Lo spagnolo Ander Herrera è solo in teoria ancora svincolato perché molto probabilmente dirà sì al Paris Saint Germain. Altro svincolato di lusso è Daniele De Rossi che sembrava orientato a vestire la maglia di una squadra italiana diversa dalla Roma (Fiorentina o Sampdoria) e che ora pare sia deciso ad abbandonare la serie A.

Chi invece è vicinissimo al ritorno in Serie A è Gianluigi Buffon che dopo aver lasciato la Juventus un anno fa annunciando il suo ritiro e dopo l’esperienza al Paris Saint Germain, è ormai ad un passo dal ritorno nel club bianconero con l’obiettivo di giocare quelle otto partite che mancano per superare Paolo Maldini nella classifica dei giocatori che hanno più presenze in Serie A.
Rimanendo nel nostro campionato il Milan ha alleggerito di non poco il suo monte ingaggi, liberandosi di quei giocatori che prendevano un discreto stipendio, ma che in campo rendevano al di sotto delle loro aspettative. A partire da Riccardo Montolivo, che è stato anche capitano della squadra rossonera e che dopo l’ultima stagione, vissuta perlopiù ai margini della squadra, è stato liquidato. Altro svincolato di lusso in casa rossonera è Ignazio Abate che dopo 10 anni di Milan ha salutato Milanello. Salutano il club rossonero anche Andrea Bertolacci, che era stato strappato alla Roma con un investimento pesante e. l'italo-argentino Josè Mauri arrivato a zero dopo il fallimento del Parma.
Ma le occasioni non sono certo finite qui. Samir Nasri ha un grande passato alle spalle ma negli ultimi mesi con il West Ham non ha praticamente mai giocato. Prendere uno come lui sarebbe una scommessa, così come prendere Daniel Sturridge in uscita dal Liverpool o Danny Welbeck in partenza dall'Arsenal, ottimi giocatori potenzialmente, ma tutti gravati da infortuni seri e ripetuti. C'è poi una serie di giocatori che rappresentano una scommessa soprattutto per l'età avanzata. Partiamo dal portiere Stefano Sorrentino, che nonostante i 40 anni non ha ancora voglia di smettere con il calcio. Poi c'è Gary Cahill, ex capitano del Chelsea che però chiede parecchi soldi per una nuova avventura. Sempre in difesa, troviamo Dusan Basta scaricato dalla Lazio, ma anche Andrea Raggi che ha chiuso l'avventura con il Monaco e Manuel Pasqual. In attacco partiamo con due vecchie conoscenze del campionato italiano come Fernando Llorente libero dal Tottenham, e Abel Hernandez, ex Palermo, reduce da una non felice esperienza in Russia. E poi ancora l’ex Psg Hatem Ben Arfa (ultima stagione al Rennes), Lazar Markovic, ex Liverpool, il 28enne Aleksandr Kokorin e, infine, le due scommesse più scommesse di tutti: Arjen Robben e Franck Ribery. Scaricati dal rivoluzionato Bayern Monaco, la loro esperienza potrebbe far comodo a molte squadre.

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nuovi contenuti?
☀☀ ISCRIVITI AI FEED ☀☀☀

7 commenti:

Brother ha detto...

Balotelli potrebbe anche essere un giocatore appetibile, se non avesse il vuoto cosmico al posto del cervello. Talento sprecato, peccato.

Simone ha detto...

Gente come Dani Alves, Robben, Ribery, tutto sommato anche Cahill e Nasri, potrebbero essere degli ottimi investimenti. Ma si portano dietro mille incognite.

Alex ha detto...

Grande rispetto ed affetto per Buffon, ma sinceramente riportarlo alla Juventus (e sacrificare Perin) solo perché deve superare Maldini, mi pare una grande cazzata da parte della nostra società.

Collettivo Contro i Ladri di Scudetti ha detto...

Er Buffone non si smentisce mai, pur di raccattare qualcosa si venderebbe pure la mamma…

Mattia ha detto...

Un Robben o un Ribery nel Parma sarebbero tanta roba. Magari venissero da noi…

Michele ha detto...

Alcuni di loro possono ancora dare qualcosa, magari non in club di prima fascia. Penso ad Abate e Bertolacci, per esempio.

Salvatore ha detto...

Fuori uno. Robben ha annunciato il suo ritiro. A 35 anni era giusto farsi da parte…

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails