ARTICOLI RECENTI

sabato 15 giugno 2019

EUROPEI UNDER 21: SI PARTE (e speriamo che il fattore campo...)

Sarà l’Italia ad ospitare i Campionati Europei Under 21 che scattano domani. Sono 6 le città che ospitano l'evento, Bologna e Reggio Emilia accoglieranno l'Italia nelle partite del girone, abbastanza impegnativo, che comprende Spagna, Belgio e Polonia, Udine (dove si giocherà anche la finalissima) e Trieste ospiteranno il raggruppamento della Germania, con Danimarca, Serbia e Austria, mentre Cesena e Serravalle il terzo e ultimo gruppo, con Francia, Inghilterra, Romania e Croazia.
Proprio gli azzurrini guidati da Luigi Di Biagio sono tra i principali favoriti della competizione, che hanno già vinto 5 volte (l’ultima nel 2004, era l’Italia di Gilardino e De Rossi con Claudio Gentile in panchina).
L'Italia presenta una formazione di tutt rispetto, con i vari Barella, Chiesa, Mancini, Kean e Zaniolo, elementi che giocano in pianta stabile anche in nazionale maggiore. Tra gli osservati speciali ci sono anche il regista Sandro Tonali, protagonista di un grande campionato in Serie B con il Brescia, oltre a Patrick Cutrone, bomber in cerca di spazio dopo la stagione un po' in sordina con il Milan. Di Biagio ha dovuto fare a meno all’ultimo di Andrea Pinamonti, grande protagonista in questi giorni con l’Italia Under 20. L’attaccante di proprietà dell’Inter ha accusato un problema al ginocchio e il suo posto è stato preso da Federico Bonazzoli, altro attaccante scuola Inter.
Ma se i nostri ragazzi partono favoriti, non mancano certo le avversarie agguerrite, a partire dalla Germania campione in carica, guidata dal promettente attaccante del Werder Brema Johannes Eggestein. C'è poi la Spagna, che è anche il primo avversario della nazionale di Gigi Di Biagio, che presenta tanti elementi interessanti come il napoletano Fabian Ruiz ma non solo. Fornals del Villarreal e Oyarzabal della Real Sociedad, andato appena a segno con la nazionale maggiore nel rotondo 3-0 alla Svezia, sono le punte di diamante delle Furie Rosse.
Le altre due nazionali da tenere d'occhio sono Francia e Inghilterra, che si sfidano già nella fase a gironi, proprio come Italia e Spagna, e una di loro potrebbe subito andare a casa. Tra i francesi la stelle è sicuramente Moussa Dembele, 15 gol in 33 presenza con il Lione in Ligue 1, mentre nella nazionale dei Tre Leoni occhio soprattutto a Phil Foden, che ha già fatto vedere buone cose quest'anno con il Manchester City, e a Dominic Solanke, che ha segnato una doppietta all'Italia lo scorso novembre in amichevole. Parlando di stelle, infine, non si può non citare il talentuoso attaccante serbo Luka Jovic, grande protagonista in Europa League con l'Eintracht Francoforte e appena acquistato dal Real Madrid per 60 milioni. Altro talento interessante da seguire è il danese Robert Skov, che insieme al difensore della Samp Joachim Andersen sarà la stella della Danimarca.
Insomma le candidate al titolo e le grandi stelle capaci di fare la differenza non mancano. Sarà certamente un grande Europeo. E chissà che il fattore campo non ci aiuti a riportare a casa quel titolo che manca ormai da troppo tempo… FORZA AZZURRI !!!

I CONVOCATI AZZURRI
Portieri: Emil Audero (Sampdoria), Alex Meret (Napoli), Lorenzo Montipo (Benevento)
Difensori: Claud Adjapong (Sassuolo), Alessandro Bastoni (Parma), Kevin Bonifazi (Spal), Arturo Calabresi (Bologna), Federico Dimarco (Parma), Gianluca Mancini (Atalanta), Giuseppe Pezzella (Genoa), Filippo Romagna (Cagliari)
Centrocampisti: Nicolo Barella (Cagliari), Manuel Locatelli (Sassuolo), Rolando Mandragora (Udinese), Alessandro Murgia (Spal), Lorenzo Pellegrini (Roma), Sandro Tonali (Brescia), Nicolo Zaniolo (Roma)
Attaccanti: Federico Chiesa (Fiorentina), Patrick Cutrone (Milan), Moise Kean (Juventus), Riccardo Orsolini (Bologna), Federico Bonazzoli (Padova)

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nuovi contenuti?
Inserisci il tuo indirizzo mail:


Servizio offerto da FeedBurner

3 commenti:

Matrix ha detto...

Barella, Locatelli, Lorenzo Pellegrini, Tonali, Zaniolo, Chiesa, Cutrone, Kean. Se non lo vinciamo quest'anno non lo vinciamo più.

Ciaskito ha detto...

Adjapong... tipico cognome lombardo. O forse è veneto? Per non parlare di Moise Kean (cos'é un cognome pugliese o siciliano?)
Stiamo sfiorando il ridicolo, come se non ci fossero talenti italiani da poter convocare...

Salvatore ha detto...

Ma questi commenti razzisti e volgari non si potrebbero bloccare?
Tra l'altro è lui che sta sfiorando il ridicolo visto che tanto Kean quanto Adjapong sono italiani doc, nati in Italia.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails