ARTICOLI RECENTI

sabato 7 luglio 2018

MAGUIRE-ALLI: L’INGHILTERRA È IN SEMIFINALE DOPO 28 ANNI

Mondiali di Calcio “Russia 2018” – Quarti di Finale
SVEZIA-INGHILTERRA 0-2
30' Maguire – 59’ Dele Alli

SVEZIA (4-4-2): Olsen; Krafth, Lindelof, Granqvist, Augustinsson; Claesson, Larsson, Ekdal, Forsberg (19' st Olsson); Berg, Toivonen (19' st Guidetti). A disp.: Johnson, Helander, Lustig, Jansson, Svensson, Hiljemark, Durmaz, Rohden, Thelin, Nordfeldt. All.: Andersson.
INGHILTERRA (3-5-2): Pickford; Walker, Stones, Maguire; Trippier, Alli (31' st Delph), Henderson (40' st Dier), Lingard, Young; Sterling (46' st Rushford), Kane. A disp.: Butland, Pope, Alexander-Arnold, Rose, Welbeck, Cahill, Loftus-Cheek, Vardy. All.: Southgate.
Arbitro: Kuipers (Ola)

Mentre quasi tutte le grandi se ne tornano a casa, l’Inghilterra rimane in Russia. La formazione di Southgate batte 2-0 la Svezia e conquista la semifinale per la prima volta dal 1990. Sblocca il match dopo mezz’ora un colpo di testa di Maguire che sfrutta un corner battuto da Young. Il raddoppio arriva al 59esimo, sempre di testa, con Dele Alli che si inserisce alle spalle della difesa e raccoglie l'assist di Lingard. Tre grandi parate di Pickford su Berg e Claesson mantengono inviolata la porta inglese.
Il primo tempo non offre grossi spunti, anzi è abbastanza noioso. La squadra scandinava chiude ogni spazio e tenta di sfruttare le ripartenze. Sterling e compagni, dal canto loro, cercano varchi su entrambe le fasce e prediligono il gioco palla a terra, vista la stazza dei centrali svedesi. Il meritato vantaggio dei Tre Leoni arriva su calcio d'angolo con Maguire, il cui imperioso stacco di testa non lascia scampo ad Olsen.

Il raddoppio lo sfiora Sterling (il più vivace). Pickford non corre alcun rischio, se non in occasione di un tiro dalla distanza di Claesson (alto sopra la traversa).

La ripresa per fortuna è più vivace e vede protagonista il portiere inglese con due parate decisive: una sull'1-0 su colpo di testa di Berg e la seconda sul 2-0 sul destro rasoterra di Claesson. Sono gli unici due sussulti della formazione svedese, che nonostante lo svantaggio non si scopre più di tanto e soffre la pressione avversaria, che sfocia nel raddoppio firmato da Dele Alli.
Gli ingressi di Olsson e Guidetti non portano sostanziali frutti, mentre l’Inghilterra non trova il terzo gol solo per mancanza di precisione negli ultimi 16 metri.
La Svezia ammazza-grandi è letteralmente abbattuta a testate da un'Inghilterra che mantiene l'etichetta di possibile sorpresa e prosegue il suo cammino verso un sogno glorioso quanto la sua storia. La squadra di Southgate ha saputo aggirare il muro scandinavo con saggezza per poi gestire il tutto anche grazie agli interventi del portiere.
È una vittoria di squadra (Kane può riposare, questa Inghilterra può vincere anche senza i suoi numeri). Così l’Inghilterra approda per la terza volta nella sua storia in semifinale. In una, nel ’66, è arrivata in fondo. Finora i leoni hanno mostrato solidità e uomini di classe. A Samara hanno dato anche prova di maturità, vincendo senza scomporsi troppo contro una squadra onestamente modesta.
L’ho scritto fin dall’inizio del Mondiale e lo ribadisco, questa Inghilterra è tra le Nazionali che mi ha convinto di più. Southgate sta facendo un ottimo lavoro e credo che debba rivedere i suoi programmi. Il commissario tecnico dei Tre Leoni infatti ha costruito una Nazionale giovane con l’intento di puntare al titolo mondiale a Qatar 2022. Bè, credo che debba anticipare i suoi progetti di quattro anni perché questa Inghilterra può tranquillamente puntare a vincere il titolo già da subito.
Che dire della Svezia? Essere arrivati fin qui è già un grande successo. Si è presa la soddisfazione di eliminare nazionali blasonate come Olanda, Italia e Germania, ma non ha mai entusiasmato col suo gioco, che a qualcuno ricordava il catenaccio italiano anni ’60. Essere tra le prime otto è già motivo di soddisfazione. Superare questa Inghilterra sarebbe stato troppo. Una “mission impossible”. Anche per Tom Cruise.

 Se ti è piaciuto l’articolo ISCRIVITI AI FEED per rimanere sempre aggiornato sui nuovi   contenuti !!! 

2 commenti:

Salvatore ha detto...

Tutti i nodi vengono al pettine. L'avevo scritto che questa Svezia era mediocre e che era stata fortunata ad arrivare fin qui. L'Inghilterra l'ha meritatamente rispedita a casa.

Brother ha detto...

L'Inghilterra è una bella Nazionale. Mi piace ed ha convinto anche me. Vediamo cosa sarà capace di combinare. Un' Inghilterra campione è molto probabile.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!