ARTICOLI RECENTI

domenica 17 giugno 2018

PRIMO COLPO DI SCENA “MONDIALE”: IL MESSICO MANDA KO LA GERMANIA

Mondiali di Calcio “Russia 2018” – Girone F
GERMANIA-MESSICO 0-1
35' Lozano

GERMANIA (4-2-3-1): Neuer; Kimmich, Boateng, Hummels, Plattenhardt (34' st Gomez); Khedira (15' st Reus), Kroos; Müller, Özil, Draxler; Werner (41' st Brandt). A disp.: Ter Stegen, Trapp, Ginter, Hector, Rüdiger, Süle, Gundogan, Goretzka, Rudy. Ct: Löw
MESSICO (4-2-3-1): Ochoa; Salcedo, Ayala, Moreno, Gallardo; Guardado (29' st Marquez), Herrera; Layun, Vela (13' st Alvarez), Lozano (21' st Jimenez); Hernandez. A disp.: Jo. Corona, Talavera, Reyes, J. Dos Santos, Fabian, Aquino, Je. Corona, Peralta, Giovani Dos Santos. Ct: Osorio
Arbitro: Faghani (Iran)

Se il Mondiale dell’Argentina non era iniziato nel migliore dei modi, quello della Germania comincia ancora peggio. I Campioni del Mondo in carica infatti rimediano un inaspettato ko dal Messico, evidentemente frettolosamente preso sottogamba dagli uomini di Loew.
Primo tempo di marca messicana. Due clamorose occasioni non concretizzate prima da Lozano (intervento difensivo super di Boateng) e poco dopo da Hernandez, che cincischia troppo nei pressi di Neuer.

Ma all’ennesima occasione il Messico trova il vantaggio. Lozano è bravo ad infilarsi sulla fascia sinistra ed a sorprendere la difesa tedesca. I campioni del Mondo, colpiti nell'orgoglio, reagiscono con una punizione di Kroos, deviata sulla traversa da Ochoa.

L’inerzia della partita non cambia nemmeno nella ripresa. Loew decide di inserire Reus per uno spento Khedira e successivamente butta nella mischia anche Gomez per Plattenhardt.
Ma di grosse occasioni per la Germania non arrivano se si fa eccezione per una rovesciata di Kimmich alta sopra la traversa, un destro a giro di Kroos sull'esterno della rete ed una bomba dalla distanza dell'altro neoentrato Brandt. Alla fine Neuer e compagni devono arrendersi ai messicani. E il debutto tedesco inizia nel peggiore dei modi.
Il Messico vince con merito, mostra idee, gioco, piedi buoni, un Hector Herrera monumentale, un Chicharito in versione uomo-reparto. E poi ci sono la stella nascente Chucky Lozano e un pubblico commovente.
Dall’altro lato una Germania che non riesce a trovare il pareggio, ma che comunque si dà da fare per trovarlo e se non ci riesce è soprattutto per merito degli avversari (per intenderci, niente a che vedere con l’Argentina totalmente deludente vista ieri).
La fase offensiva c’è, gli equilibri un po’ meno. Ma contro Svezia e Sud Corea potrebbe arrivare la riscossa e rimettersi in carreggiata. A meno che la Svezia dopo Olanda e Italia non voglia fare il tris con i tedeschi
 Theseus 
 Se ti è piaciuto l’articolo ISCRIVITI AI FEED per rimanere sempre aggiornato sui nuovi   contenuti !!! 

3 commenti:

Simone ha detto...

La Germania non si aspettava un Messico così. Hanno giocato una gara semplicemente perfetta, cosa vuoi dirgli?

Entius ha detto...

Ottima prestazione del Messico, ma la Germania si è fatta imbrigliare. E soprattutto non è stata capace di raddrizzare una partita che avrebbe potuto tranquillamente raddrizzare.

Theseus ha detto...

Sì, in effetti la Germania vista domenica ha deluso e non poco. Ecco perché non vedo l'ora di rivederla all'opera per capire se è stata una semplice battuta a vuoto o se i tedeschi sono in crisi.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!