ARTICOLI RECENTI

lunedì 7 maggio 2018

UNA QUALIFICAZIONE CHE MERITEREMMO

Chi merita di andare in Champions League tra Roma, Lazio e Inter? Se dovessi esprimere un giudizio direi che lo meriterebbero tutte e tre ed è un vero peccato che alla fine una delle tre dovrà accontentarsi dell’Europa League. Hanno fatto un buon campionato sia le romane che i nerazzurri, a volte perdendo punti in modo banale, altre volte vincendo in modo inaspettato, però è stata una stagione positiva per tutte e tre (sebbene qualche giornalista tutt’altro che imparziale voglia far passare per fallimentare la stagione nerazzurra) e non sarà certo una mancata qualificazione in Champions League a far cambiare il giudizio.

Meritano tutte e tre la Champions League, ma tutt’altro che sportivamente, noi speriamo che sia l’Inter una delle due a festeggiare. Perché fino a dicembre ha fatto una stagione impeccabile, perché fino a Natale ha dato l’impressione di potersela giocare alla pari con Juventus e Napoli, perché… vabbé perché è l’Inter e noi vogliamo che torni finalmente a respirare l’aria di Europa che conta e a sentire quella musichina che tanto ci piace e ci emoziona.

Paghiamo in questo momento i tanti punti persi per strada. In ordine sparso i due punti col Crotone in casa, il pareggio subito a tempo scaduto contro la Fiorentina, il pareggio con la Spal, le sconfitte col Genoa e Torino, il pareggio nel derby (non per il risultato in sé che può anche starci, ma per come è arrivato). Insomma la nostra situazione di classifica oggi sarebbe potuta essere decisamente migliore e sarebbe bastato fare 3-4 punti in più per ritrovarci in situazione di vantaggio rispetto alle romane. Per dire, sarebbe bastato vincere col Crotone e pareggiare con Genoa e Torino e oggi saremmo a pari punti con la Roma.
Ma purtroppo non è così ed è inutile piangere sul latte versato (ma nell’ipotesi che non riusciremo a qualificarci in Champions, non riesco ad immaginare la rabbia e il rammarico per questi punti buttati nel cesso).
E’ anche vero che nella parte centrale del campionato non abbiamo giocato come avremmo dovuto. Troppe prestazioni incolori, deludenti. Tutt’altra roba rispetto alle ultime partite. Penso a come abbiamo tenuto testa alla Juventus seppur in inferiorità numerica e sotto di un gol (e sorvoliamo su ciò che sarebbe potuto succedere se avessimo giocato in parità numerica...), ma anche alla convincente prestazione di ieri. Ok, l’Udinese si è rivelata poca cosa, ma siamo stati bravi anche noi a prendere subito le redini del gioco e ad imporre la nostra superiorità. Sembra tutto facile dopo che certe partite si incanalano per il verso giusto, ma a volte basta un nonnulla perché le cose si complichino (Crotone e Genoa, giusto per fare due esempi banali). E ieri (ma non solo ieri) ci siamo comportati da grande squadra. Ecco perché rimanere fuori dalla prossima Champions League mi dispiacerebbe molto e non credo assolutamente che meritiamo di rimanere a bocca asciutta. E allora che si fa? Due vittorie, sei punti e l’anno prossimo non prendete impegni per il martedì e il mercoledì sera. Le cene con le fidanzate e le partite di calcetto le sposteremo al giovedì. Se la Champions chiama, noi rispondiamo presente. FORZA INTER !!!

2 commenti:

Anonimo Romanista ha detto...

Meriteremmo anche noi la qualificazione in Champions League...
Chissà che alla fine non ci vadano Roma e Inter e i cugini... a casa!!!

Brother ha detto...

Se veramente la meritiamo alla fine la conquisteremo. Due vittorie e possiamo farcela. Non dimentichiamolo.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!