ARTICOLI RECENTI

sabato 5 maggio 2018

LE RESIDUE SPERANZE DI CHAMPIONS PASSANO DA UDINE

Che probabilità abbiamo di centrare la qualificazione in Champions League? A tre giornate dalla fine e con quattro punti da recuperare direi poche, molte poche. Per carità tutto può ancora succedere. La Roma domani va a Cagliari e domenica prossima riceve la Juventus prima di chiudere col Sassuolo, la Lazio affronta Atalanta (in casa) e Crotone (in trasferta) prima dello scontro diretto all’ultima giornata. Guai a pensare che non abbiamo più possibilità. Tutto può ancora succedere. O almeno potrebbe succedere. Perché nel calcio non sai mai come vanno le cose. Magari Roma e Lazio perdono punti, ma li perdiamo anche noi e allora non sarà servito a niente. O magari noi le vinciamo tutte ma non sarà servito a niente.
E allora inutile fare progetti e tabelle di marcia. Pensiamo a vincerle tutte e poi i conti li faremo il 20 maggio verso le 23. A partire da domani ad Udine all’ora di pranzo (prima o poi capiremo il senso di questo orario scellerato che mette in difficoltà mamme e nonne che con amore preparano il pranzo domenicale).

Votaci Su NET PARADE !!!

I friulani sono reduci da un periodo non proprio florido. Domenica scorsa hanno interrotto la lunghissima striscia di 11 sconfitte consecutive con un pareggio ottenuto tra mille difficoltà a Benevento e rimangono nel gruppone che lotta per la salvezza, con soli 3 punti di vantaggio sul Chievo terzultimo. Ma questo non è e non deve essere un buon motivo per cullarci sugli allori e pensare di poter avere vita facile.
Spalletti deve fare a meno di Gagliardini ancora infortunato e degli squalificati Vecino e D’Ambrosio. In difesa Santon e Dalbert sono in ballottaggio per una maglia da terzino sinistro con l’italiano favorito sul francese (c’è l’imbarazzo della scelta, tra i due non saprei chi scegliere…). Confermato il resto della difesa con Cancelo sulla destra e la coppia Miranda-Skriniar in mezzo. Scelte obbligate a centrocampo (non c’è rimasto più nessuno…) con Borja Valero che affiancherà Brozovic, mentre in avanti Candreva, Rafinha e Perisic agiranno dietro l’unica punta Maurito Icardi.
I precedenti parlano nerazzurro con 19 vittorie, 14 pareggi (l’ultimo risale a 10 anni fa, 0-0 nel gennaio 2008) e 11 sconfitte. L’Inter ha vinto 7 delle ultime 9 partite giocate in Friuli e nelle ultime otto gare sono state segnati almeno tre gol.
Ma tutto ciò non è sufficiente per farci stare tranquilli. Né possiamo cullarci sul fatto che l’Udinese, dopo i 27 punti accumulati nel girone d’andata, è crollata nel girone di ritorno, nel quale ha totalizzato solo 7 punti.Non dimentichiamoci infatti che all’andata fu proprio la sconfitta contro i friulani (la prima stagionale) ad aprire la nostra crisi.
Ci auguriamo che l’esito di domani sia ben diverso. Ci auguriamo che si continui con il trend positivo di cui si parlava sopra e che magari questa vittoria sia cruciale per rilanciarci verso la qualificazione Champions (col prezioso contributo di Cagliari e Atalanta, ovviamente). Dite che sto esagerando? Che forse pretendo troppo? Ma se non sogniamo che senso ha perdere ore, giorni, mesi, anni a tifare? FORZA INTER !!!


3 commenti:

Matrix ha detto...

La situazione è parecchio complessa, ma noi non molliamo. Abbiamo il dovere morale di crederci. Fino alla Fine. Forza Inter !!!

Winnie ha detto...

Speriamo che la sconfitta contro i ladri di Torino non abbia conseguenze negative. Il mio timore è che con le romane a quattro punti si molli un pò la presa.

Brother ha detto...

Winnie, il rischio c'è. Spero che la grinta e la voglia di dimostrare che meritiamo la Champions abbia il sopravvento.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!