ARTICOLI RECENTI

mercoledì 21 marzo 2018

INTRAMONTABILE BORANGA: TRA I PALI A 75 ANNI !!!

Ha esordito in Serie A nel 1966 vestendo la maglia della Fiorentina, ha compiuto 75 anni lo scorso 30 ottobre ed ora è pronto a tornare a calcare i campi da gioco.
La lunghissima avventura nel mondo dello sport di Lamberto Boranga si arricchisce con un’altra incredibile tappa. L’ex portiere di Perugia, Reggiana, Brescia, Cesena, Varese, Parma e Foligno, ha infatti firmato un contratto che lo lega alla Marottese, club che milita in Terza Categoria.

A confermarlo è stata la stessa società marchigiana attraverso un comunicato ufficiale: “La Marottese Calcio è orgogliosa di annunciare l'ingresso nella sua rosa del grande Lamberto Boranga, portiere umbro di 75 anni che ha fatto dello sport la sua filosofia di vita. Un esempio per tutte le giovani generazioni per dedizione alla pratica sportiva e per la voglia di esplorare continuamente i suoi limiti, per poi superarli. Medico di professione, ama il suo lavoro, così come ama l'attività fisica: calcio, nuoto, atletica, ciclismo, palestra. Ed è proprio questo il segreto per una vita sportiva così longeva. Fare quello che si ama, farlo sentendosi felici e vivi, praticarlo con passione e amore.

Un modello di vita, sportiva e non, che lui ha sempre seguito e che oggi gli permette di fare quello che ama con lo stesso entusiasmo e le stesse emozioni di quando per la prima volta è sceso su un campo da calcio. Quelle emozioni che riproverà con la squadra di una città alla quale è legato: a Marotta veniva al mare quando era bambino ed è qui che un signore romano, vedendolo tuffare in acqua, gli disse che sarebbe diventato un grande portiere. Lo sapete chi era quel signore? Nando Martellini! La Marottese condivide gli stessi valori e obiettivi del grande Lamberto Boranga: e non vediamo l'ora di averlo con noi allo Stadium di Marotta!”.
"Il calcio rimarrà sempre la mia vita, anche se oggi mi dedico principalmente all'atletica leggera – ammette lo stesso Boranga - e sono certo che quando tornerò in campo, indipendentemente dalla categoria, che proverò le stesse emozioni di quanto feci l'esordio in A. Non cerco sfide particolari, ma io amo l'agonismo in tutte le sue sfaccettature e mi sento in grado di poter giocare con entusiasmo, praticare sport tutti i giorni, atletica e nuoto, evitare di fumare, mangiare sano e non in abbondanza". 
Il portiere ultra settantenne non è nuovo a ritorni in campo, come lo fu nel 1993 con il Bastardo, nella Promozione umbra, poi nel 2010 con l'Ammeto e nel 2015 con il Papiano, in Seconda categoria. Ora, convinto dal presidente Mario Archilei, lo ha scelto la Marottese, che punta a vincere il campionato, essendo attualmente seconda in classifica, in semifinale di Coppa. Una ventina di giorni fa aveva vinto due ori ai Campionati italiani di atletica leggera master indoor ad Ancona, trionfando nelle gare della categoria M75 nel getto del peso e nel salto in alto.

NON PERDERTI
"NONNETTO" BORANGA A 69 ANNI DI NUOVO TRA I PALI

3 commenti:

Mattia ha detto...

Fa invidia. Io che ho metà dei suoi anni ho il fiatone dopo aver fatto le scale e lui a 75 anni gioca a calcio e vince medaglie in Atletica leggera.

Simone ha detto...

Mattia, se ti può consolare sei in buona compagnia... :-)

Matrix ha detto...

Ragazzi, vorrei farvi notare che questo fa una visita sana. Mangia equilibrato, fa attività sportiva, si mantiene in forma. Se noi, non riusciamo a salire le scale senza avere il fiatone vuol dire che forse abbiamo un tenore di vita totalmente all'opposto...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!