GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

mercoledì 16 agosto 2017

SIMPLY THE BEST - I Campioni Del Passato. LOTHAR MATTHAUS

 Viaggio tra alcuni campioni del passato che hanno fatto la storia del calcio 
LOTHAR MATTHAUS
Luogo e Data di Nascita: Erlangen, 21 marzo 1961
Nazionalità: Tedesca
Ruolo: Centrocampista
Altezza: 174 cm – Peso: 71 kg

Considerato uno dei migliori centrocampisti offensivi nella storia del calcio, si afferma in Bundesliga nel 1979 col Borussia M'gladbach. Già l'anno dopo apporta un valido contributo alla sua nazionale che vince il campionato d'Europa 1980. Dopo cinque stagioni passa al Bayern Monaco nel 1984, con cui in quattro anni vince tre campionati tedeschi, una Coppa e una Supercoppa di Germania.
Nel 1988 si trasferisce all'Inter. Nel periodo interista vince lo scudetto dei record – che l'Inter conquistò nel 1988-1989 con 58 punti in 34 partite, record per i campionati italiani a 18 squadre e 2 punti per vittoria. Matthäus segnò il decisivo 2-1 nello scontro diretto di Milano con il Napoli. Nello stesso anno vinse con i nerazzurri anche la Supercoppa italiana.

Nella stagione 1990-1991 contribuì alla vittoria della Coppa UEFA, la prima dell'Inter e della sua carriera personale, nella doppia finale italiana contro la Roma segnando il rigore del definitivo 2-0 nella sfida di andata giocatasi a San Siro (il ritorno finì 1-0 per i giallorossi).
Conclusa dopo quattro stagioni l'esperienza in Italia, fa ritorno al Bayern Monaco, vincendo altri quattro campionati, due Coppe di Germania, tre Coppe di Lega tedesca e una Coppa UEFA, perdendo una finale di UEFA Champions League nel 1998-1999. Termina la carriera nei N.Y. MetroStars l'anno seguente.
Nel 1986 è il leader della Germania Ovest al campionato del mondo 1986 in Messico, persi in finale contro l'Argentina di Maradona (che Matthäus neutralizzò nel primo tempo marcandolo a uomo, mentre nella ripresa l'asso argentino fu preso in consegna da Karl-Heinz Förster). Quattro anni più tardi, fu il capitano e trascinatore dei tedeschi campioni al campionato del mondo 1990 in Italia; nel corso del torneo segnò quattro reti, una delle quali, contro la Jugoslavia, è stato inserita al nono posto nella classifica del Gol del secolo, indetta dalla FIFA nel 2002.
In nazionale ha disputato 150 partite (record assoluto), segnando 23 reti. Detiene il primato di Mondiali disputati (cinque, dal 1982 al 1998), a pari merito con il messicano Antonio Carbajal e l'italiano Gianluigi Buffon, ed è il giocatore con più presenze nelle fasi finali della rassegna iridata (25). Ha inoltre partecipato a quattro campionati europei (1980, 1984, 1988 e 2000) e una FIFA Confederations Cup (1999).
A livello individuale, ha vinto il Pallone d'oro nel 1990 (diventando il primo giocatore dell'Inter a ottenere tale riconoscimento) ed è stato eletto calciatore dell'anno FIFA nel 1991. Nel 2004 è stato inserito nel FIFA 100, una lista dei 125 più grandi giocatori viventi redatta da Pelé e dalla FIFA in occasione del centenario della sua fondazione. Oltre a ciò, è stato premiato come calciatore tedesco dell'anno nel 1990 e nel 1999.
Giocatore dinamico, versatile e grintoso, dopo gli esordi da mediano si affermò come regista di centrocampo: in questa posizione riuscì a trarre il massimo dal proprio stile di gioco destreggiandosi tra attacco e difesa secondo il proprio estro. In età avanzata arretrò il proprio raggio d'azione, ricoprendo con ottimo rendimento, nonché con una certa spregiudicatezza, il ruolo di libero.
Dotato di qualità fisiche e tecniche (abile sia nella finalizzazione sia nell'ultimo passaggio, anche da lunga distanza), era un leader carismatico, predisposto a incaricarsi di giocate determinanti. In carriera realizzò oltre 200 reti, in virtù di un tiro forte e preciso, che lo rese un ottimo esecutore di rigori.

 PALMARES 
7 Campionati tedeschi (1985, 1986, 1987, 1994, 1997, 1999, 2000, tutti con il Bayern Monaco)
3 Coppe di Germania (1986, 1998, 2000, tutte con il Bayern Monaco)
1 Campionato italiano (1988-89, con l'Inter)
1 Supercoppa Italiana (1989-90, con l'Inter)
2 Coppe UEFA (1990-91 con l'Inter e 1995-96 con il Bayern Monaco)
1 Campionato europeo (1980 con la Germania Ovest)
1 Campionato del mondo (1990 con la Germania Ovest)
1 Pallone d'Oro (1990)
2 FIFA World Player Of The Year (1990 e 1991)
2 volte giocatore tedesco dell'anno (1990, 1999)

 LA CARRIERA DI LOTHAR MATTHAUS 
STAGIONE
SQUADRA
SERIE
PRESENZE
GOAL
1979-1980
BORUSSIA MONCHENGLADBACH
A
28
4
1980-1981
BORUSSIA MONCHENGLADBACH
A
33
10
1981-1982
BORUSSIA MONCHENGLADBACH
A
33
3
1982-1983
BORUSSIA MONCHENGLADBACH
A
34
8
1983-1984
BORUSSIA MONCHENGLADBACH
A
34
11
1984-1985
BAYERN MONACO
A
33
16
1985-1986
BAYERN MONACO
A
23
10
1986-1987
BAYERN MONACO
A
34
14
1987-1988
BAYERN MONACO
A
26
17
1988-1989
F.C. INTERNAZIONALE
A
32
9
1989-1990
F.C. INTERNAZIONALE
A
25
11
1990-1991
F.C. INTERNAZIONALE
A
31
19
1991-1992
F.C. INTERNAZIONALE
A
27
1
1992-1993
BAYERN MONACO
A
28
8
1993-1994
BAYERN MONACO
A
33
8
1994-1995
BAYERN MONACO
A
16
5
1995-1996
BAYERN MONACO
A
19
1
1996-1997
BAYERN MONACO
A
28
1
1997-1998
BAYERN MONACO
A
25
3
1998-1999
BAYERN MONACO
A
24
1
1999-2000
BAYERN MONACO
A
15
1
01/2000
NEW YORK METROSTAR
A
16
-


Se ti è piaciuto l’articolo ISCRIVITI AI FEED per rimanere sempre aggiornato sui nuovi contenuti !!!

2 commenti:

Brother ha detto...

Immenso Lotharone. Uno dei centrocampisti più forti che l'Inter abbia avuto.

Matrix ha detto...

Quanto farebbe comodo un Matthaus a questa Inter. Altro che Naingollan e Vidal..

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails