GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 14 gennaio 2017

SOFFERTA MA MERITATA: E' ANCORA VITTORIA INTER (e sono cinque...)

Serie A 2016-2017 – 20^ Giornata
INTER - CHIEVO 3 - 1
34' Pellissier – 69’ ICARDI – 86’ PERISIC - 93’ EDER

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Murillo, Miranda, Ansaldi (15'st Eder); Gagliardini, Kondogbia; Candreva (37'st Palacio), Joao Mario (25'st Banega), Perisic; Icardi.
A Disposizione: Carrizo, Berni, Andreolli, Nagatomo, Santon, Biabiany, Gnoukouri, Miangue, Gabigol.
All. Pioli.
CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Frey (15'st Spolli), Dainelli, Gamberini, Gobbi; Castro (28'st De Guzman), Radovanovic, Bastien; Birsa (1'st Izco); Meggiorini, Pellissier.
A Disposizione: Bressan, Confente, Cesar, Depaoli, Kiyine, Inglese, Floro Flores.
All. Maran.
ARBITRO: Giacomelli di Trieste.

L’Inter infila la quinta vittoria consecutiva battendo 3-1 il Chievo in casa. Tre punti meritatissimi ma sofferti per la squadra di Pioli che domina tutto il primo tempo, ma viene beffata dall’unico tiro in porta degli ospiti su azione da calcio d’angolo. Stesso registro anche nella ripresa con l’Inter che attacca a testa bassa e Sorrentino chiamato a fare gli straordinari. Icardi raddrizza la partita a metà del secondo tempo ma, come ad Udine una settimana fa, solo nel finale Perisic (ancora lui!!!) trova il gol che vale il bottino pieno. Tre punti pesantissimi per i nerazzurri aspettando i risultati di domani delle dirette concorrenti.
La formazione è quella ipotizzata con Joao Mario preferito a Banega e Gagliardini subito titolare al fianco di Kondogbia.

Parte subito forte l’Inter. La prima occasione è di Icardi al 12esimo che di testa spedisce al lato. Poco dopo ci prova Gagliardini con una staffilata ma Sorrentino gli sbarra la strada.

E’ un assedio quello nerazzurro che continua ad impensierire Sorrentino. Prima D’Ambrosio, poi Icardi ed infine due volte Candreva provano a centrare il bersaglio.
Ma nel momento migliore dell’Inter, il Chievo passa: corner da destra di Birsa, splendida girata di Pellissier che fa secco Handanovic e ammutolisce San Siro.
L’Inter non batte ciglio e continua a cingere d’assedio la porta clivense. Gagliardini ha la palla buona per pareggiare al 38esimo, ma Sorrentino è bravo a deviare con un guizzo il colpo di testa del nuovo acquisto interista. Ci prova anche Perisic (sinistro sull’esterno della rete), ma l’ultimo lampo del primo tempo porta la firma di Icardi, ma la porta clivense sembra stregata grazie ad un Sorrentino insuperabile.
La ripresa si apre con un tentativo di Pellissier che costringe Handanovic all’intervento. Dall’altra parte c’è un Sorrentino davvero in serata di grazia che al 53esimo si oppone a un colpo di testa da distanza ravvicinata di Perisic e poco prima del 65esimo respinge una punizione del neo entrato Eder, mandato in campo a sostituire Ansaldi.
I timori dei popolo nerazzurro si spengono poco prima del 70esimo quando su cross di Candreva, Icardi si lancia in spaccata e realizza un gol meraviglioso che vale il meritato pareggio.
Passano pochi minuti e Perisic sfiora l’eurogol con un destro a giro che sfiora il palo alla sinistra di Sorrentino. Ancor più straordinario sarebbe stata la rete di Icardi che a 10 minuti dalla fine sfiora il gol con una conclusione meravigliosa.
La rete del meritato successo arriva all’86esimo quando Ivan Perisic, ancora lui, piega Sorrentino e regala all’Inter la quinta vittoria consecutiva in campionato. All’ultimo respiro c’è tempo anche per il gol di Eder che, con un destro piazzato, batte per la terza volta.
Finisce 3-1, risultato più che meritato per come è andata la partita. I nerazzurri hanno sofferto più del dovuto ma hanno legittimato alla grande la conquista dei tre punti. Prestazione superlativa da parte di tutti. Icardi sempre più leader e bomber implacabile (ma voi continuate ad esaltare Higuain e non vi preoccupate di nulla), molto positivo l’esordio di Gagliardini, bene Perisic e Candreva, più che sufficiente la prestazione di Kondogbia, troppo spesso nel mirino della critica, che sta dimostrando di non essere così scarso come vogliono farci credere.
Ora possiamo metterci comodi sul divano e aspettare i risultati delle altre. In particolare della sfida tra Lazio e Atalanta. Entrambe ci precedono in classifica, comunque vada avremo recuperato punti a chi ci precede. La corsa verso la Champions League continua. FORZA INTER !!!


4 commenti:

Malati Di Calcio Blog ha detto...

Gagliardini con una prestazione sontuosa spegne tutti coloro che blateravano sul suo costo. E l’Inter gongola. Su Pioli beh, ormai è una certezza, un allenatore per bene, molto sottovalutato, che con grande umiltà ha preso una squadra di morti e la sta facendo resuscitare con lavoro e sacrificio, complimenti davvero al Mister.

Winnie ha detto...

Se non avessimo portato a casa i tre punti sarebbe stata una grande ingiustizia. Solo nel primo tempo 34 cross e 15 tiri in porta. È stato un tiro al bersaglio.
Abbiamo giocato da grande squadra. Persino Kondogbia ha fatto una grande partita. Puntare al terzo posto è quasi d'obbligo.

Matrix ha detto...

"Persino Kondogbia ha fatto una grande partita." Sì, ma non dirlo a Brother... :-)

Brother ha detto...

Parlavate di me??? :-)
Una rondine non fa primavera e una buona partita non vuol dire che c'eravamo sbagliati su un giocatore. Aspettiamo conferme...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!