GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

venerdì 2 dicembre 2016

UNA VITTORIA CHE MANCA DA TROPPO TEMPO

Avevo 18 anni (a dirla tutta ero molto vicino ai 19). Mi ero diplomato da pochi mesi. Mi ero appena iscritto all’università (Facoltà di Economia, anche se la mia aspirazione era Scienze Politiche). Stavo prendendo la patente (se non ricordo male in quei giorni avevo superato l’esame di teoria). Ero in procinto di affrontare la mia prima (deludentissima…) esperienza politica. Non avevo una ragazza (ma questo fino a due anni fa non era una novità). Sognavo ancora di fare il giornalista. All’epoca lo capii poco, ma ero in quella fase della vita in cui finisci gli studi e ti si apre il mondo, quella fase in cui non viaggi più su binari già decisi, ma sei tu a scegliere il viaggio e la strada.
Stamattina mentre facevo colazione riflettevo su chi ero e si cosa stavo facendo all’epoca dell’ultima vittoria nerazzurra a Napoli. Vittoria che manca ormai da ben 19 anni (se non sbaglio Napoli è la trasferta in cui non vinciamo da più tempo). Era infatti il 18 ottobre 1997 (quindi stiamo parlando dello scorso secolo) quando un gol di Galante e un’autorete di Turrini firmarono il 2-0 con cui espugnammo il San Paolo.


Da allora, complici gli anni bui della formazione partenopea che scivolò in Serie B e poi in Serie C, ci sono stati appena 10 confronti, in cui abbiamo raccolto la miseria di tre pareggi e ben sette sconfitte. Anche Mancini e Mourinho non sono riusciti a espugnare lo stadio campano. Nell’anno del Triplete non andammo oltre lo 0-0, mentre la stagione precedente perdemmo 1-0 con rete di Zalayeta. Stesso risultato e stesso marcatore anche l’anno prima, nella stagione 2007-2008, quando la sconfitta a Napoli interruppe una imbattibilità che durava da 26 giornate.
Insomma la trasferta di Napoli non ci ha regalato grandi soddisfazioni nelle ultime stagioni. Anzi, sono state più le delusioni che le gioie. Ma per la legge dei grandi numeri prima o poi riusciremo a vincere nuovamente al San Paolo. E chi l’ha detto che ciò non possa succedere stasera?
Il Napoli non è in un momento di grande forma (appena tre vittorie nelle ultime 10 partite giocate), è reduce dal pareggio casalingo col Sassuolo, magari sarà pure distratto dall’impegno che gli aspetta martedì in Champions League. Non che l’Inter se la passi meglio, ma a volte ci vuole anche un pizzico di fortuna e speriamo che arrivi stasera. Magari il fatto di giocare in un giorno insolito (dopo il Monday Night ecco il Friday Night) farà sì che esca fuori una partita anomala.
Pioli dovrebbe riconfermare gli undici titolari visti contro la Fiorentina. Ranocchia confermato al centro della difesa accanto a Miranda con D’Ambrosio e Ansaldi sugli esterni. A centrocampo Brozovic (che come dicevamo è in un momento di forma eccezionale) e Kondogbia con Banega preferito a Joao Mario nel tridente dietro a Icardi con Perisic e Candreva.
Lo so, vincere a Napoli non sarà facile. Ma tutto può succedere. Magari facciamo una partenza sprint come quella di quattro giorni fa e incanaliamo subito la partita nel migliore dei modi. Oppure resistiamo fino al 90esimo e poi nel finale piazziamo il colpo del ko. Va bene tutto. L’importante è che stasera azzeriamo questa statistica e dopo 19 anni torniamo a trionfare in quel di Napoli. Io ci spero. Tutto può succedere. FORZA INTER !!!

3 commenti:

Winnie ha detto...

Vinciamo 2-0 Ranocchia-Candreva

Alex ha detto...

Per il momento è il Napoli che sta vincendo 2-0...

Malati Di Calcio Blog ha detto...

poco da dire,, il Napoli è stato fenomenale a giocare bene nonostante manchi la punta centrale, l'Inter forse dovrebbe far giocare di più Miangue, Gnoukuri e Gabigol che non credo possano fare più male di Ansaldi, Kondogbia e Banega ma almeno fai crescere dei giovani per il futuro e salvi il salvabile (semmai ci fosse da salvare qualcosa)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails