ARTICOLI RECENTI

martedì 23 dicembre 2014

E' IL NAPOLI A FARE FESTA: LA SUPERCOPPA E' SUA

SUPERCOPPA ITALIANA 2014
JUVENTUS-NAPOLI 7-8 dopo calci di rigore (1-1 nei tempi regolamentari, 2-2 dopo tempi supplementari)
5’ Tevez – 68’ Higuain – 106’ Tevez – 118’ Higuain
SEQUENZA RIGORI: Jorginho parato, Tevez palo, Ghoulam gol, Vidal gol, Albiol gol, Pogba gol, Inler gol, Marchisio gol, Higuain gol, Morata gol, Gargano gol, Bonucci gol, Mertens parato, Chiellini parato, Callejon parato, Pereyra alto, Koulibaly gol, Padoin parato.

JUVENTUS (4-3-1-2) Buffon; Lichtsteiner (dal 33' s.t. Padoin), Bonucci, Chiellini, Evra; Marchisio, Pirlo (dal 22' s.t. Pereyra), Pogba; Vidal; Tevez, Llorente (dal 1' s.t.s. Morata).
(Storari, Rubinho, Padoin, Ogbonna, Mattiello, Romagna, Pepe, Giovinco, Coman).
All. Allegri.
NAPOLI (4-2-3-1) Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Gargano, Da. Lopez (1' p.t.s. Inler); Callejon, Hamsik (dal 33' s.t. Mertens), De Guzman (dal 1' s.t.s. Jorginho); Higuain.
(Colombo, Andujar, Henrique, Britos, Mesto, Radosevic, Romano, Zapata, Luperto).
All. Benitez.
ARBITRO Valeri.

Ventiquattro anni dopo il successo targato Maradona il Napoli torna a vincere la Supercoppa Italiana al termine di un match pazzesco, ricco di emozioni, lo fai 8-7 ai rigori (i supplementari erano terminati sul 2-2 dopo che nei novanta minuti il risultato era stato di 1-1), con Rafael che para il penalty decisivo di Padoin.

Pronti via ed arriva subito un clamoroso errore difensivo del Napoli: Koulibaly si scontra con Albiol e la palla viene regalata a Carlos Tevez, che si invola tutto solo in area di rigore e batte Rafael. Un avvio shock per la squadra di Benitez. La reazione partenopea si concretizza con Hamsik, che sfrutta un rinvio errato di Chiellini per scaricare un sinistro rasoterra, la palla si infrange però sul montante. Le azioni da gol non mancano e la squadra di Allegri sfiora più volte il raddoppio, sfruttando un atteggiamento troppo distratto della retroguardia avversaria.

La partita resta viva ed equilibrata, ma si va al riposo con il vantaggio bianconero.
Nella ripresa il Napoli scende in campo più convinto e Callejon ha subito una ghiotta occasione per pareggiare: lo spagnolo sfugge alla difesa juventina e si presenta in area di rigore contro Buffon, ma il diagonale incrociato finisce sul fondo. Passano pochi minuti e Higuain tira fuori dal cilindro un delizioso pallonetto di esterno destro: Buffon è battuto, ma la palla si infrange ancora una volta contro il palo.
Il Napoli continua a premere nella metà campo bianconera ed il meritato gol del pari arriva al 68esimo, con un guizzo dello stesso Gonzalo Higuain: De Guzman sfugge a due avversari sul fondo e mette in area un cross perfetto per lo stacco del Pipita, che insacca a due passi dalla linea di porta. Al 90' Tevez ha sul destro la palla decisiva, ma calcia a lato da posizione favorevole, si va dunque ai tempi supplementari.
Il primo tempo supplementare scivola via con la Juventus che costringe il Napoli a difendere nella propria metà campo, complice anche la stanchezza nelle gambe della formazione azzurra. Ad inizio ripresa l'equilibrio viene spezzato ancora dal solito Tevez, che sfrutta una bella azione di Pogba e si inventa una conclusione fulminea dal limite dell'area: finta di corpo e destro secco all'angolino basso, è tripudio bianconero. Pochi minuti più tardi Higuain ha la palla per rispondere ancora, ma trova una miracolosa risposta di Gigi Buffon.
Quando i tifosi bianconeri sono già pronti a fare festa arriva la beffa. Al 118esimo infatti arriva l'altra zampata del Pipita, che sfrutta una palla vagante in area su cross dalla destra e trova la deviazione decisiva per il 2-2. Emozionante secondo tempo supplementare, si va dunque ai calci di rigore.
Anche qui le emozioni non mancano. Ci voglioni 18 penalty per decretare il vincitore. Dal dischetto sbagliano subito Jorginho e Tevez, poi cinque rigori a testa consecutivi che vanno a segno. Quindi sbagliano Mertens, Chiellini, Callejon e Pereyra. Koulibaly la mette dentro mentre Rafael para il tiro di Padoin. Il Napoli può far festa: la Supercoppa Italiana è sua.
E’ stata una bella partita. Le emozioni e lo spettacolo non sono mancati. Meritavano entrambe le squadre di portare a casa il trofeo. Alla fine ha avuto la meglio il Napoli che porta a casa il primo trofeo stagionale.

1 commento:

Stefano ha detto...

Gran bella partita. Sono d'accordo con te, meritavano entrambe di vincere. Alla fine poteva vincere l'una l l'altra, la Dea Bendata ha sorriso al Napoli.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!