GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 30 marzo 2013

INTER-JUVE, SEMPRE LA STESSA STORIA: DECISIVO L’ARBITRO

Serie A 2012-2013 – 30^ Giornata
INTER - JUVENTUS 1 - 2
3’ Quagliarella – 54’ PALACIO – 59’ Matri

INTER (3-4-1-2): Handanovic; Ranocchia (dal 21’ s.t. Cambiasso), Samuel, Chivu; Zanetti, Gargano (dal 35’ s.t. Rocchi), Kovacic, Pereira; Alvarez (dal 1’ s.t. Guarin); Palacio, Cassano.
A Disposizione: Belec, Carrizo, Silvestre, Schelotto, Kuzmanovic, Benassi, Pasa, Jonathan, Nagatomo.
All. Stramaccioni.
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Padoin, Marchisio, Pirlo, Vidal, Asamoah (dal 18’ s.t. Peluso); Quagliarella (dal 37’ Giovinco), Matri (dal 29’ s.t. Pogba).
A Disposizione: Storari, Rubinho, De Ceglie, Anelka, Giaccherini, Lichtsteiner, Marrone.
All. Conte.
ARBITRO: Rizzoli.

Come il più classico degli Inter-Juventus. Vince la Juventus con l’arbitro protagonista assoluto e decisivo (avremmo dovuto capirlo che sarebbe finita così visto che Buffon e gli arbitri indossavano la stessa divisa). L’Inter gioca una buona gara ma commette troppe disattenzioni difensive ed è poco incisività in attacco.
Stramaccioni opta per la difesa a tre con Ranocchia, Chivu e Samuel. A centrocampo Zanetti, Gargano, Kovacic e Pereira e Alvarez dietro le due punte Cassano e Palacio. In panchina il ritardatario Guarin mentre se ne va in tribuna Samuel Eto’o (ah, come ci sarebbe servito il camerunense oggi…).
Pronti, via e dopo 3 minuti Ranocchia liscia un pallone, Quagliarella aggiusta il tiro e da fuori area indovina un pallone eccezionale sotto l’incrocio. Juventus subito in vantaggio. L’Inter conferma il suo trend di primi tempi inguardabili. Si rende pericolosa in un paio di occasioni con Cassano e Palacio ma non dà mai la sensazione di poter raddrizzare la gara.
Il primo tempo finisce con la Juventus in vantaggio, come all’andata. Ad inizio ripresa Stramaccioni manda in campo Guarin per Alvarez. E l’Inter cambia decisamente passo. Il pressing nerazzurro dà i suoi frutti al 54esimo. Pirlo perde palla a centrocampo, recupera Kovacic che parte in un’azione solitaria prima di dare palla a Cassano che imbecca l’inserimento di Palacio. El Trenza si infila nella retroguardia bianconera e infila il gol del pareggio.
E’ un’Inter diversa. Più sicura di sé. Rizzoli avverte il pericolo che possa finire come all’andata e sale il cattedra. Dopo 5 minuti palla in profondità per Quagliarella che dal fondo mette in mezzo per Matri che anticipa Ranocchia e segna il 2-1. Gol molto probabilmente irregolare perché al momento del passaggio di Quagliarella la palla aveva superato la linea di fondo.
L’Inter però non demorde, attacca decisa a raggiungere il nuovo pareggio. Ma a fermarla ci pensa Rizzoli. Chiellini interviene da dietro su Kovacic in area. Rigore sacrosanto. Ma non per Rizzoli. Sempre Chiellini interviene in modo scomposto su Cassano. Altro rigore sacrosanto. Ma Rizzoli non concede, ovviamente. E il giudice di porta Valeri che è ad un metro si guarda bene dal segnalare il fallo all’arbitro (ennesima conferma che i giudici di porta servono solo ed esclusivamente per favorire la Juventus…).
Finisce 2-1. Ma all’ultimo secondo della gara saltano i nervi a Cambiasso che entra in modo davvero brutto su Giovinco guadagnandosi il meritato rosso diretto (e tre giornate di squalifica, anzi 5 perché è un giocatore dell’Inter).
Non possiamo negare che la Juventus ha giocato una buona gara e soprattutto nel primo tempo è stata superiore. L’Inter ha come sempre regalato un tempo. I due gol sono nati da errori nostri con Ranocchia che fa un liscio sull’azione del primo gol e con Chivu e Ranocchia che si perdono Quagliarella e Matri nell’azione del secondo. Ma nel secondo tempo abbiamo visto un’Inter più convincente che avrebbe meritato il pareggio e che l’avrebbe anche trovato se Rizzoli avesse concesso almeno uno dei due rigori. Invece, come spesso capita in una sfida tra Inter e Juventus, l’arbitro è stato decisivo in negativo (o in positivo se la guardiamo in ottica juventina). Nell’Inter ottima partita di Zanetti, Kovacic e Guarin. Disastroso Ranocchia, quasi irritanti Gargano e Alvarez.
Il terzo posto è ormai un miraggio ma ci piacerebbe vedere in questo finale di stagione un’Inter convincete come contro il Tottenham o nel secondo tempo di oggi pomeriggio. Se giochiamo sempre così riusciremo a portare a casa dei buoni risultati. Nella speranza di non trovarci sempre di fronte il Rizzoli di turno. FORZA INTER !!!

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

25 commenti:

Anonimo ha detto...

Perchè ti chiami sportivo ?
Se tale fossi dovresti anche dire che handanovic commette fallo da rigore su Vidal (si disinteressa sul pallone e va dritto sul cileno). Perchè dici che il pallone del secondo gol della Juve era uscito dalla linea di fondo quando ciò non è vero (guardati qualche moviola).Perchè non dici del fallo intenzionale di Guarin su Chiellini prima del gol di Palacio? Se fossi sportivo ...

Anonimo ha detto...

Sono talmente sportivi che riescono a vincere ogni 20 anni, la sportività è innata in loro e hanno fatto loro il motto De Coubertiano "l?importante è partecipare", spiegatelo ai vostri tifosi....

Anonimo ha detto...

Va beh che la rete è libera ed ognuno può esprimere la sua opinione,ma nel tuo caso sei troppo intertriste per poter essere obiettivo e scivere quello che veramente è avvenuto.
SMETTI DI FARE COLAZIONE CON LA GRAPPA!!!!!!!!!
E gia che ci sei vai a comprarti un secchio di vaselina per il bruciore di culo
Coglione

Anonimo ha detto...

Ma queste merde juventine che cazzo vogliono? Non gli basta aver comprato la partita? Ora devono anche rompere le palle.

Anonimo ha detto...

senti amico, io non ce l'ho con te, anzi mi piace leggere sul tuo blog perchè per esprimere giudizi equilibrati bisogna ascoltare tutte le campane e allora ti leggo per poter poi farmi un'idea il più precisa possibile delle cose. Ma qualche volta (forse spesso) mi domando se quando scrivi sei lucido o se sei obnubilato da qualcosa che mi sfugge. Ad esempio quello che hai scritto oggi lo hai visto/percepito solo tu, la realtà è un'altra cosa. Sembra di essere al teatro del grottesco, mi risulta impossibile imbastire qualsiasi tipo di risposta da quanto sono allibito. L'unica cosa certa che percepisco (e che ho sempre sostenuto) è che voi interisti siete degli alieni, vivete in un mondo tutto vostro, parlate un linguaggio tutto vostro che risulta incomprensibile a tutti gli altri. La cosa che mi rende triste è percepire quanto male dovete vivere calcisticamente. Dai, su, pensa ai momenti belli e non renderti ridicolo scrivendo panzane. Tuttifrutti

Nerazzurro ha detto...

Di ridicolo qua ci siete solo voi juventini che negate l'evidenza. Non era forse da rigore il fallo da dietro su Kovacic? Non era forse da rigore il fallo di Chellini su Cassano? E che ci faceva Valeri ad un metro? Non ha visto nulla o non ha voluto vedere?
Se vuoi possiamo anche discutere se la Juventus abbia meritato o no di vincere ma non puoi negare che Rizzoli e soci vi hanno dato una bella mano.

Brother ha detto...

Nerazzurro, cerca di capirli. Loro vedono solo ciò che vogliono vedere. Come il pseudo-fallo di Handanovic su Vidal o la palla che era dentro sul tocco di Quagliarella (evidentemente guardano solo le moviole di Juve Channel...).

Anonimo ha detto...

Dai cerchiamo di non essere ridicoli.
Su Vidal non c'è nessun fallo, su Kovacic Chiellini tocca prima la palla, seppur di poco, ma quanto basta perchè l'intervento sia regolare.
Quando Chiellini tocca Cassano l'interista era già in caduta, non è facile da vedere ma basta guardare bene, io ci ho messo un po'.
Infine dire che la palla era fuori sul passaggio di Quagliarella è quantomeno ridicolo.
Le moviole di Juve Channel mostrano quello che mostrano le moviole di qualunque emittente, perfino Recalcati lo ripete più volte.

Anonimo ha detto...

Quale altra "visione" volete raccontarci? Pèrche per quello che leggo voi avete le visioni, vere allucinazioni. Cassano ha tentato per tutta la gara di tuffarsi, in tutte la parti del campo. Di quei contatti in area ne vediamo centinaia, di bei tuffi come quelli del barese molti meno....

Entius ha detto...

Sarò ottuso ma sul tocco di Quagliarella a me sembra che la palla sia fuori. Magari non di molto ma sicuramente fuori. Il rigore su Kovacic poteva starci. Interviene da dietro colpendo palla e avversario quasi in contemporanea. Pochi dubbi sul rigore su Cassano. Vabbe che il barese é un tuffatore ma ad un metro dalla porta e con la possibilità di metterla dentro non penso che sia così sciocco da buttarsi.

Walter ha detto...

Mi ero ripromesso di non postare più qui qualcosa di mio, nonostante l'invito a farlo da parte del titolare del blog per una sorte di par condicio...ma leggere le cose che sono state scritte mi fa muovere da sole le dita sulla tastiera...
Parto dal presupposto che ogni comunicazione mediatica deve servire ad educare, a far capire, a svelare il vero che c'è in un fatto, in un episodio...se no e' meglio cambiare mestiere... Dire che la Juventus ha vinto perché favorita dall'arbitro e' una menzogna bella e buona, anche ridicola se vuoi, perché ieri davanti alle Tv c'era mezza Italia calcistica...e il pallone calciato da Qaglia era regolarmente in campo... il rigore su Cassano? Non era solare come altri mille rigori non dati...così come quello di Handanovic che un braccio lo alza per impedire a Vidal di pigliare la palla o il braccio di Zanetti che è staccato assai dal corpo ma sicuramente involontario...quel rigore si poteva e nn poteva dare per 1000 motivi e,a parti invertite, avreste detto le mie stesse identiche cose...le partite si vincono perché si gioca meglio dell'avversario...vi sete scordati Vidal e Matri a tu x tu con Handanovic... Prendete esempio da Conte che abbraccia Cambiasso nonostante quel fallaccio e lo sottrae a tutti facendo gli capire che aveva capito che non era volontario ma solo dettato dalla foga, anche se resta un'entrata assurda...
Quante partite avete vinto per rigori così non dati agli avversari?
Fate tornare nelle vostre pagine il calcio al livello che gli compete: pura competizione sportiva e siate meno acidi e infreddoliti...lasciatemela passare... Buona Pasqua

Entius ha detto...

Nessuno nega che la Juventus abbia fatto una buona gara, che l'Inter abbia giocato un pessimo primo tempo e che la vittoria possa starci. Ma quel rigore poteva cambiare le sorti della gara. Fermo restando che il rigore poteva anche essere parato o che la Juventus avrebbe poi fatto il terzo gol. In un match come quello di ieri un rigore non dato o una palla uscita pesa quanto una prodezza di Quagliarella.

Walter ha detto...

Beh con questa filosofia e' anche giusto dire allora che se lo stesso arbitro di ieri ha concesso un rigore per "spalla di Isla" perché non lo ha concesso per il mani di Zanetti?

Arrigo ha detto...

Rizzoli tra Inter e Juve e Catania Juve ha regalato 4punti alla Juve ......

Walter ha detto...

-3 sicuri x il rigore su Isla al Milan...fanno +1 forse... Scaricati l'applicazione che ti da in tempo reale la classifica esatta priva di errori arbitrali...e poi torna a commentare...

Anonimo ha detto...

Ma tu sei malato grave... amicom mio fatti curare!!!

Carlo Sandri ha detto...

Sono venuto a leggermi il post per divertimento, già sicuro in anticipo di cosa avrei trovato.
Ci sono stati due veri episodi arbitrali dubbi, perfettamente simmetrici (possibili rigori di Handanovic su Vidal e Chiellini su Cassano), ma immaginavo di trovare il solito pianto e la solita spolverata di odio anti-juventino... eccoli serviti.
C'è anche il riconoscimento della buona partita della Juve, ma sono due righe di sportività affogate in un titolo e in buona parte della "cronaca" improntate ai soliti toni.
Ma poi scusate se per un attimo tento di ragionare con voi, ma quali sono stati gli altri Inter-Juve decisi dall'arbitro? All'andata è vero che l'arbitro è stato disastroso a favore della Juve, ma l'Inter ha comunque vinto con pieno merito (per fortuna, mi immagino se no!...). L'anno scorso cosa è successo? Castellazzi su Marchisio vi ricorda qualcosa? Bah...

Carlo Sandri ha detto...

Scusate, dimenticavo... Cambiasso sarebbe da 10 giornate, non 5. Spero comunqe gliene diano solo 3, se questo vi può aiutare a sentirvi meno vittime.

Anonimo ha detto...

E invece, grazie ai piagnistei che fanno ogni volta, la squalifica è di una sola giornata. Complimenti.

Anonimo ha detto...

All'andata arbitro disastroso a favore della Juve? Sì è vero, nei primi 10 minuti però, con il gol in fuorigioco e la mancata espulsione.
Negli spogliatoi però deve aver visto la moviola e ha pensato bene di compensare: da quel momento ogni intervento di uno juventino era sistemaaticamente punito con un cartellino giallo, alcuni davvero ridicoli.
Ormai i giocatori della Juve non potevano nemmeno fare un contrasto per paura del rosso.
E non dimentichiamo il rigore regalato a Milito, il solito leone che resiste e lotta per stare in piedi, salvo poi svenire superata la linea dell'area (80 kg di muscoli non vanno giù per una tiratina di maglia).

Anonimo ha detto...

Una sola giornata a Cambiasso è veramente una roba da ridere!Ad ogni modo per noi Juventini questo vergognoso fatto è stato oggetto di discussione solo per i classici 2-3 giorni post partita,per il resto abbiamo già dimenticato ( chi cazz'è Cambiasso...?) e siamo contenti che il nostro giocatore non abbia avuto gravi lesioni.Della presunta storica sportività del prescritto argentino non ci frega assolutamente nulla così come del fatto che non abbia dovuto beccato diverse giornate,noi ora già pensiamo oltre.Orgogliosi di essere totalmente diversi dai perdazzurri che a parti invertite avrebbero blaterato sull'episodio per decenni,magari a braccetto con il mafioso Galliani ancora dedito a rimirare sul cellulare il goal di Muntari....Fieri d'essere bianconeri ed AMICI (MAI) DI NESSUNO!

Walter ha detto...

Mi aspettavo una disamina obiettiva di qualche interista sulla vergognosa decisione del giudice(sic!!!) sportivo che ha comminato una sola giornata di squalifica a Cambiasso per l'osceno fallo su Giovinco...
Tutti zitti? troppo rossi dalla vergogna?
Ma fatemi il piacere...

Entius ha detto...

Walter, forse ieri era Lunedì di Pasqua. Credo che i tifosi nerazzurri (e non solo) avessero altro a cui pensare ed è normale che nessuno abbia fatto una disamina obiettiva sulla decisione del giudice sportivo.
Nessuna vergogna, mi pare che nessun interista ha negato che fosse un fallaccio molto brutto e che si meritasse le 3 giornate di squalifica.
Al contrario di Nedved che 5 anni fa spezzò il perone a Figo e se la cavo con un'ammonizione.

Walter ha detto...

Entius apprezzo la lealtà sportiva se non fosse che tiri dentro sempre un episodio del passato come a riequilibrare la bilancia... non è così che si fa, anche perchè il fallo di Nedved fu di gioco e non fu un'entrata come quella di Cambiasso.
Io per carattere prendo spunto dai fatti che accadono nel reale... del passato faccio memoria ma lasciano sempre il tempo che trovano non servono a dirimere il presente.

Anonimo ha detto...

vedi solo cio' che vuoi vedere...uno sportivo e' piu obbiettivo..ve la siete giocata alla pari ma avete perso...lasciate stare una volta tanto l'arbitro...e ringraziatelo perche vi ha fatto un favore con cambiasso...ti ricordo che krasic x una simulazione si fece 3...giornate...a cambiasso per un fallo che poteva troncare una carriera solo una..giustizia sportiva vero?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails