GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 5 gennaio 2013

CERCANDO TRE PUNTI NELLA CALZA DELLA BEFANA

Mentre le feste natalizie volgono al termine e noi ci concediamo gli ultimi bagordi a tavola (per quanto mi riguarda da lunedì dieta ferrea, che di chili da perdere ne ho un bel po’), il campionato riapre i battenti dopo 15 giorni di pausa.
L’Inter, che ha chiuso l’anno vecchio con un pareggio casalingo col Genoa, inaugura il nuovo anno affrontando l’Udinese in terra friuliana domani ad ora di pranzo (uff, ma quando si decideranno ad eliminare la partita alle 12.30? Tanto in Cina chi vuoi che veda il nostro campionato?).
Stramaccioni fa la conta degli assenti. Mancheranno Ranocchia, squalificato per due giornate, Nagatomo, Alvarez e Couitnho oltre ai lungodegenti Obi, Stankovic e Mudingayi, al separato in casa Sneijder e a Chivu non convocato.
Formazione quasi obbligata con Silvestre che affiancherà Samuel e Juan Jesus in difesa, a centrocampo Zanetti e Pereira saranno gli esterni con Gargano e Cambiasso in mezzo mentre Guarin giocherà da trequartista dietro le due punte che saranno Milito e Cassano. Abile e arruolato Rocchi che andrà in panchina insieme a Palacio e una folta truppa di giovani.

Di fronte l’Udinese che ha sempre rappresentato un avversario di quelli tosti, che spesso e volentieri ci hanno tirato brutti scherzi. Sebbene negli ultimi dieci confronti abbiamo perso solo due volte, pareggiandone quattro e vincendo altrettante. L’ultimo confronto, giocato lo scorso 25 aprile, fu deciso da una doppietta di Sneijder che ribaltò l’iniziale vantaggio friulano. Ci pensò poi Alvarez a chiudere i conti e a regalare all’Inter di Stramaccioni la prima vittoria in trasferta.
Nel nuovo millennio abbiamo sempre iniziato bene l’anno solare collezionando finora nove vittorie e quattro pareggi e soprattutto nelle ultime sei stagioni abbiamo sempre portato a casa i tre punti. Un buon auspicio per iniziare nei migliori dei modi il nuovo anno.
Dicembre non è stato un mese positivo con troppi alti e bassi e le due ultime giornate che ci hanno visto sprofondare in classifica. Serve rialzarsi, serve ritrovare fiducia, gioco e soprattutto punti. Se guardate la classifica vedrete che la lotta per i due posti che valgono la Champions è molto serrata con quattro squadre in 3 punti. Ecco perché non possiamo prenderci il lusso di lasciare per strada altri punti. Domani ad Udine dovremo giocare una partita da vera Inter e portare a casa i tre punti. Speriamo che la sosta sia servita a qualcosa e soprattutto che i nostri ragazzi abbiano ricaricato le batterie. Perché d’ora in avanti servirà gente caricata a molla che scatti su ogni pallone e non dia respiro agli avversari. Domani al Friuli vogliamo vedere 11 leoni. Ragazzi, non deludeteci. FORZA INTER !!!

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

2 commenti:

Nerazzurro ha detto...

Ma hai dimenticato un fattore importante. Che arbitraggio dovremo aspettarci? Anno nuovo, arbitraggio vecchio?

Nerazzurro ha detto...

Che vi avevo detto??

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails