GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 6 maggio 2012

NIENTE REGALI, NEL DERBY CONTA SOLO VINCERE

Né Milan, né Juventus. Stasera tiferemo solo e soltanto per l’Inter. E pazienza se il nostro risultato influenzerà inevitabilmente una delle contendenti allo scudetto. In questi giorni, come ben sapete, ero tra quelli che pensavo “meglio regalare il derby al Milan che vedere la Juventus vincere lo scudetto”. 
Fallo di nuovo, Diego
Ma nelle ultime ore questo mio pensiero sta andando spegnendoli come la fiamma di una candela ormai consumata. Ok, vedere la Juventus vincere lo scudetto produrrebbe un consistente giramento di palle ma vedere vincere il Milan sarebbe da meno? E che dire di un derby perso?
No, dai. A tutto c’è un limite e in effetti, riflettendoci bene, questo fatto di regalare il derby al Milan per non vedere la Juventus vincere lo scudetto sta assumendo sempre più i contorni di una grandissima cazzata.

Poi magari non vinceremo lo stesso. Magari le motivazioni del Milan saranno più forti di quelle dell’Inter, magari la rosa rossonera è una spanna (o forse anche di più) sopra quella nerazzurra e alla fine dovremo arrenderci ai cuginastri. Però è nostro dovere morale lottare per vincere.

Vincere, conta solo questo. Vincere. Lo sa bene Stramaccioni che in questi 90 minuti si gioca buone chance di restare sulla panchina nerazzurra, lo sa bene Cordoba alla sua ultima apparizione a San Siro (ammesso che giochi), lo sa bene Capitan Zanetti che rientra dopo due giornate, lo sa bene Milito che proverà ancora una volta a fare uno scherzetto ai cuginastri, lo sa bene Lucio che, mi auguro, non farà vaccate come mercoledì, lo sanno bene Guarin e Zarate che in questi 90 minuti si giocano le carte per essere riscattati. Vincere, conta solo vincere. Perché è l’unica alternativa da Inter. Noi non siamo il Siena o l’Atalanta che ci pieghiamo a 90 gradi al passaggio di una squadra che abbia la maglia non colorata o con degli orrendi colori neri e rossi.
Stasera voglio vedere 11 leoni in campo, 11 gladiatori pronti a dare la vita per raggiungere la vittoria. Voglio vedere Lucio e Samuel appiccicarsi come adesivi alle costole di Ibrahimovic, Boateng e Robinho, voglio vedere Milito killer d’area che non lascia scampo, voglio vedere Maicon correre sulla fascia come ai vecchi tempi travolgendo tutto ciò che trova sulla sua strada, voglio vedere Cambiasso e Zanetti lottare come leoni affamati, voglio vedere Sneijder e Zarate ispirati come Leonardo (Da Vinci non dal Brasile) quando dipinse la Gioconda.
Ad agosto quando uscirono i calendari speravo che questo derby sarebbe stato un match scudetto. In effetti lo è ma noi siamo solo spettatori e non protagonisti. Peccato. Ma ciò non toglie che è pur sempre un derby. E da quando esiste il calcio il derby è una partita da vincere, una partita dove devi dare il 200% delle tue potenzialità e uscire dal campo senza rimorsi e rimpianti.
Una vecchia frase recita “Ci sono solo due modi di tornare da un campo di battaglia: con la testa del nemico o senza la propria”. Questo deve valere anche per stasera, soprattutto per stasera. E’ stata una stagione travagliata, amara, di merda, chiudiamola dignitosamente portando a casa il derby. E se poi ci scappasse anche la goleada…. FORZA INTER !!!


Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Questo è sport... senza calcoli, vincere è sempre l'unico obiettivo.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Winnie ha detto...

Favorire il Milan ê un'ipotesi che non doveva minimamente sfiorarci. Dobbiamo pensare solo a vincere. E se fosse con una goleada ancora meglio.

Michele ha detto...

Poveri illusi. Siete convinti che la nostra vittoria dipende da voi. Noi vinceremo lo stesso.Ibra vi infilerà un paio di gol e tutti a casa. FORZA MILAN !!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails