GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

lunedì 19 marzo 2012

C'ERAVAMO TANTO AMATI... (l'inutile polemica tra Branca e Oriali)

Marco Branca: "Stiamo lavorando già da tempo sul nostro futuro, lo stiamo pianificando per il bene dell'Inter, dei tifosi, e del mio presidente. Dobbiamo essere concentrati sul finale di stagione perché possiamo fare bene. Mi prendo le mie responsabilità, le spiegazioni di questa stagione la darò alla fine magari con una conferenza stampa, ho sentito dire delle cose giuste e delle cose sbagliate. Io ora sono solo concentrato sul finale di campionato, voglio stare vicino alla squadra e i tifosi devono fare la stessa cosa perché siamo a 8 punti dal terzo posto, tutte le squadre sono vicine, dobbiamo finire bene la stagione e poi vedremo, per le spiegazioni c'è tempo. L'impianto di squadra è stato meno brillante degli altri anni. Ma, allora, mi chiedo: cosa dovrebbero dire altre squadra che negli anni scorsi hanno fatto bene senza vincere nulla?
Oriali? Anche quando era qua, lui non s'è occupato mai di mercato se non i primi 2 anni della mia gestione. Non conosceva le cose della società come le conoscevamo io e il mio presidente.”


Gabriele Oriali: "Branca, con tutti problemi che ha l’Inter e che lui ha contribuito a creare, farebbe meglio a pensare a quello piuttosto di parlare di me, che da tifoso ho espresso delle critiche nei confronti della squadra. Non so perché sia uscito con queste dichiarazioni, perché lui stesso sa che molte trattative le abbiamo condotto assieme, fino alla cessione di Ibrahimovic al Barcellona, che ha portato avanti il presidente, anche molto bene. Ma lo confermano anche gli stessi giocatori come Milito e Thiago Motta, che mi ringraziano sempre per il fatto di essere approdati all’Inter: anche durante le trattative in entrata di Ibra e Vieira, io e Branca eravamo assieme in sede della Juventus, con il presidente bianconero.
La cosa che mi preoccupa di più è che Branca ha detto che sta già lavorando per il prossimo anno. Se fosse vero spero che stia lavorando per il futuro di un’altra squadra, non dell’Inter. Penso che come sia giusto dargli dei meriti quando l'Inter ha fatto bene, ma non era solo che gli piaccia o no, ora la realtà dei fatti dice che da due anni sta lavorando da solo e i risultati sono quelli che vedete. È stato contestato il presidente e secondo me non ha molte responsabilità, perché le risorse economiche le ha fornite ed evidentemente non sono state spese bene. Branca deve accettare le critiche e non pensare a rispondere a me, con i problemi che ci sono: forse invidiava un po’ il mio rapporto anche con gli allenatori, da Mancini a Mourinho. Ha anche detto che non ero nemmeno un dirigente dell’Inter: al contrario, ero nel censimento e firmavo documenti ufficiali".

Facile adesso essere dalla parte di Oriali, facile dare addosso a Branca artefice di un biennio di mercato a dir poco deludente. Io preferisco non entrare nel merito di chi ha ragione e chi ha torto. Da spettatore però non posso fare a meno di provare disgusto e rabbia per un battibecco sciocco e insignificante. Oriali ha voluto togliersi qualche sassolino, Branca ha abboccato e ha risposto alla provocazione, che a sua volta a scaturito un’altra dichiarazione al vetriolo da parte di Oriali. Tutto abbastanza sciocco, abbastanza disgustoso, abbastanza evitabile. Certe questioni andrebbero risolte a quattr’occhi in privato e lontano da taccuini e telecamere.
Sembra di assistere ad una lite tra coniugi che un tempo si erano tanto amati e che ora, dopo essersi separati, fanno a gara con ripicche, ritorsioni e battibecchi. E noi tifosi siamo lì in mezzo, come dei figli, a seguire inermi questi due che litigano scioccamente e a fare da spettatori ad uno spettacolo di cui avremmo volentieri fatto a meno.



Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

Brother ha detto...

Branca l'ha sparata grossa (Oriali ha fatto mercato per parecchi anni) e per l'ex dirigente l'occasione era troppo ghiotta per non togliersi un sassolino dalla scarpa.
Potevano evitarselo ma anche queste piccole cose evidenziano con che tipo di dirigenti abbiamo a che fare.

Nerazzurro ha detto...

Probabilmente Oriali ha ragione ma certe situazioni dovrebbero essere evitate. Bisogna comunque rispettare le scelte di chi ti ha licenziato. Oriali attaccando Branca manca di rispetto anche a Moratti.

Commercialista online ha detto...

Onestamente quando han mandato via Oriali hanno fatto una mezza porcata...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails