GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 19 febbraio 2011

TRE PUNTI COL MINIMO SFORZO. E LA VETTA S'AVVICINA.

Serie A 2010-2011 – 26^ Giornata
INTER - CAGLIARI 1 - 0
7' RANOCCHIA

INTER: Julio Cesar; Maicon, Ranocchia, Cordoba, Nagatomo; Zanetti, Thiago Motta (dal 27' s.t. Cambiasso); Eto'o (dal 16' s.t. Stankovic), Kharja (dal 33' s.t. Mariga), Pandev; Pazzini.
A Disposizione: Castellazzi, Obi, Materazzi, Coutinho.
All. Leonardo.
CAGLIARI : Agazzi; Pisano, Astori, Canini, Agostini; Biondini, Conti, Lazzari; Cossu (dal 25' s.t. Nainggolan); Nené, Acquafresca (dal 19' s.t. Ragatzu).
A Disposizione: Pelizzoli, Ariaudo, Laner, Missiroli, Perico.
All. Donadoni.
ARBITRO: Domenico Celi di Campobasso.


Il massimo risultato con il minimo sforzo. L’Inter batte il Cagliari con un gol di Ranocchia (prima rete nerazzurrra), conquista tre punti importanti e si porta momentaneamente a -2 dal Milan.
Leonardo lascia a riposo Cambiasso e Stankovic e rispolvera il 4-2-3-1 con Maicon, Ranocchia, Cordoba e Nagatomo in difesa, Thiago Motta e Zanetti in mezzo e Pandev, Kharja ed Eto’o dietro l’unica punta Pazzini.
Pronti via e dopo 7 minuti l’Inter è in vantaggio. Punizione veloce battuta al limite da Eto’o, difesa del Cagliari sorpresa, Kharja è libero in area: primo tiro ribattuto, sul secondo deviazione ininfluente di Ranocchia. Il gol è del difensore interista, non tanto perché se lo merita (altra gran partita), ma perché così dice la regola Fifa. I sardi protestano per una probabile posizione di fuorigioco di Ranocchia. Fuorigioco che, ad essere sinceri, potrebbe anche starci. Ma, parafrasando Boskov, “fuorigioco è quando arbitro fischia”
Il primo tempo è a senso unico con l’Inter che gioca bene. Cerca lo spettacolo, manovra larga, propensione all’attacco. Pandev per un tempo gioca come non ricordavamo più.
Nella ripresa i nerazzurri calano d’intensità in vista dell’impegno europeo che l’attende fra 4 giorni, il Cagliari si fa sotto e sfiora più volte il gol del pari. Per la verità si trattano perlopiù di mischie in area perché di tiri insidiosi nella porta di Julio Cesar non arrivano.
Ma seppur con qualche sofferenza di troppo i nerazzurri portano a casa la vittoria.
Come già dicevo prima, buona la prova di Pandev ma il migliore in campo è stato decisamente Ranocchia. Un po’ appannato invece è apparso Pazzini.
Stamattina scrivevo che era importante non buttar via punti preziosi e così è stato. Siamo a -2, un vantaggio che domani pomeriggio potrebbe restare immutato, aumentare a -3 o tornare a -5. Noi abbiamo lanciato la sfida, ora tocca al Milan domani pomeriggio a Chievo e al Napoli domani sera col Catania rispondere. Sperando in qualche sorpresa.
FORZA INTER !!!

VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU


Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

5 commenti:

Vincenzo ha detto...

Certo che è stata una sofferenza nel secondo tempo, causa i cambi di Leo.

Entius ha detto...

L'importante è aver portato a casa i tre punti e mettere pressione al Milan. Non sempre si può vincere in scioltezza.

Michele ha detto...

Bravi, bravi. Sono tutti bravi a vincere con un gol in fuorigioco. Ma davvero pensate di poter competere con noi? ahahahahahah

LeNny ha detto...

Non ho visto la partita, certo che dalla maggior parte di ciò che ho letto e visto dagli highlights siamo stati decisamente sotto tono e anche un pò "privilegiati" durante l'azione del goal non proprio regolarissimo.

Ciao. :)

LeNny

Nerazzurro ha detto...

Michele, sono tutti bravi a vincere con un tocco di mano. Il nostro gol è in fuorigiocoma che dire del rigore negatoci dopo pochi minuti?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails