GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

mercoledì 13 ottobre 2010

PATATRAC UNDER 21, ELIMINATA DALL'EUROPEO

I fatti assurdi di Genova hanno fatto passare in secondo piano quello che era successo nel pomeriggio. A Borisov l’Italia Under 21 affrontava la Bielorussia nello spareggio per gli Europei di categoria forti del 2-0 conquistato a Rieti venerdì scorso.
Dopo 5 minuti il doppio vantaggio azzurro era già stato annullato da una doppietta di Yurchenko e nei tempi supplementari arrivava poi il gol di Veretilo che regalava ai bielorussi la qualificazione e condannava gli azzurrini di Casiraghi ad una cocente doppia eliminazione.
I nostri ragazzi, infatti, non solo non si sono qualificati per l’Europeo ma non prenderanno parte nemmeno alle Olimpiadi del 2012 che si svolgeranno a Londra.
I gol che condannano l'Italia a restare fuori dall'Europeo del 2011 e l'Olimpiade del 2012 sono di Yurchenko e Veretilo, ma vedono parecchie colpe della nostra retroguardia. Al 4' Niakhaichyk lancia Skavish in profondità, Mannone esce su di lui sull'out di sinistra lontano dalla porta ma incredibilmente si fa saltare, Skavish serve Yurchenko, che segna a porta praticamente vuota. Un minuto dopo micidiale uno-due di Yurchenko che con una conclusione incrociata sul secondo palo supera Mannone, dopo che i nostri avevano perso palla a centrocampo. Il 3-0 arriva al 6' del primo tempo supplementare: errore di Santon, Veretilo entra in area e la sua conclusione sporca che passa sotto le gambe di Mannone termina in rete.
Una pesante sconfitta per una Nazionale che non ha mai convinto appieno. Ricordiamo che l’Under 21 di Casiraghi aveva acciuffato la qualificazione al playoff per il rotto della cuffia grazie al successo per 1-0 sul Galles a Pescara nell'ultima giornata del gironcino il 7 settembre scorso.
Era dal 1998 - fase finale in Romania - che l'Italia non centrava la qualificazione: quella selezione arrivò terza nel girone eliminatorio con 11 punti, precedendo Polonia ad 8 e Moldavia a 4, ma arrivando dietro all'Inghilterra (prima con 18 punti) e Georgia (seconda a quota 12). La mancata qualificazione a Danimarca 2011 preclude automaticamente anche la partecipazione alle Olimpiadi di Londra 2012: in questo caso l'ultima assenza del calcio azzurro risaliva a Mosca 1980 (ma in quel caso vi fu il boicottaggio ai Giochi dei paesi occidentali, Usa in testa), a Montreal 1976 per quanto concerne le qualificazioni sul campo.
Ormai scontato che a pagare sarà Pierluigi Casiraghi, che già era stato a rischio dopo l’inizio incerto del biennio. Incertezza sul suo successore (tra i nomi Zoratto, Rocca, Zola, Ballardini, Costacurta) ma non sono così convinto che i demeriti siano da attribuire al commissario tecnico. I settori giovanili stanno attraversando un periodo di preoccupante crisi e le dirette conseguenze si ripercuotono sulle nazionali. A che serve cambiare pilota se non si interviene sulla macchina?


VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

Mattia ha detto...

Guardiamola da un'altra prospettiva. L'Italia Under21 era quella che era ma Casiraghi ci ha messo del suo.
In ogni caso il succo non cambia. Bisogna rinnovare e soprattutto riformare i settori giovanili.

Per il successore di Casiraghi io opterei per Ballardini o Zola.

Vincenzo ha detto...

E' stato un vero peccato, comunque questa non aveva tanti grandi giovani. A parte Santon, Ranocchia, De Silvestri e Poli, gli altri sono ancora acerbi.

Ciao.

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

I talenti non mancherebbero, il problema è pochissimi di loro giocano stabilmente nelle loro squadre di appartenenza e la desuetudine all'impegno agonistico crea questi problemi...ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails