GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

giovedì 16 settembre 2010

IBRA-SACCHI, QUANDO LA POLEMICA VA IN DIRETTA TIVU

Il postpartita spesso si trasforma nel palcoscenico ideale per animi concitati e personalità dallo spirito vulcanico: basta una domanda impertinente, un commento azzardato, un'osservazione pepata, e la miccia si accende irrimediabilmente, regalando alla platea televisiva scorci di vita da... bar del calcio. L’ultimo episodio l’abbiamo vissuto ieri sera con il botta e risposta in diretta tv tra Zlatan Ibrahimovic e Arrigo Sacchi dopo l'esordio in Champions League del Milan.
Lo svedese lancia in primo sasso "Ha detto che ho segnato perché ho il numero 46 o 47? Sacchi ha parlato e scritto sempre troppo di me, dicendo cose sbagliate. Anche quando ero a Barcellona ha detto cose che non andavano dette. Se non ti piace come gioco non guardarmi giocare". E il tecnico di Fusignano risponde a tono: "Come critico di calcio ho il diritto di dire quello che penso, tu piuttosto pensa ad imparare l'educazione...".
Questo l’ultimo episodio ma andando a ritroso troviamo altri diverbi accesi in diretta tivu. Il re, manco a dirlo, è Josè Mourinho, uno che non le manda certo a dire. Lo Special One ha litigato tra l’altro con Enrico Varriale (uno che è molto bravo a far perdere la pazienza), Maurizio Pistocchi (che criticò un’esultanza eccesiva di Mou) e Mario Sconcerti (ricordate? Io non verrò mai a cena con lei).
Tra i diverbi più accesi gli interisti ricorderanno certo il battibecco tra Roberto Mancini e il giornalista Franco Ordine dopo un controverso Catania-Inter con l’allenatore nerazzurro che dà del burattino al suo interlocutore (per la gioia dei tifosi nerazzurri). E come non ricordare l’acceso diverbio tra il già citato Varriale e Walter Zenga che finì sul personale, a suon di frecciatine, provocazioni e insinuazioni neanche tanto velate innescate da un affondo del giornalista di una settimana prima.
E andando indietro nel tempo mi pare di ricordare anche una violenta lite tra Luciano Gaucci e Vincenzo Matarrese, presidenti vecchio stampo che dopo un Perugia-Bari caratterizzato da un arbitraggio scadente da parte di Racalbuto che arrivarono praticamente alle mani.
Quando gli animi si surriscaldano, basta una scintilla per accendere il fuoco della polemica. E qualche volta passare dalle parole alle mani è un attimo.


VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU


Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

4 commenti:

Stefano ha detto...

Credo che in assoluto Varriale-Zenga sia stata la più velenosa. Ma se non erro poi hanno fatto pace.

Pakos ha detto...

Varriale-Zenga la più velenosa ma la più violenta fu quella tra Matarrese e Gaucci. Non andarono alle mani perchè furono bloccati dalle persone che erano con loro ma frenarli, se non ricordo male, non fu semplice.

Pakos ha detto...

Se a qualcuno interessa ecco il video dello scontro Gaucci-Matarrese:
http://www.youtube.com/watch?v=62w3hjO9xZs&feature=related

LeNny ha detto...

Slatan si è dimostrato il solito maleducato e cafone.

Sul mio Blog l'ho inserito come "ASINO DELLA SETTIMANA".

Poveretto.

Un saluto.

LeNny.

:)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails