ARTICOLI RECENTI

sabato 27 aprile 2019

TRAVOLGENTE INTER, MA CR7 SALVA LA JUVE

Serie A 2018-2019 – 34^ Giornata
INTER - JUVENTUS 1 - 1
7’ NAINGOLLAN – 62’ C. Ronaldo

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino, Brozovic; Politano (34' st Joao Mario), Nainggolan (29' st Borja Valero), Perisic; Icardi (37' st Martinez).
A disp.: Padelli, Berni, Ranocchia, Cedric, Miranda, Dalbert, Gagliardini, Candreva, Keita.
All.: Spalletti .
JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Emre Can, Bonucci, Chiellini; Cancelo, Cuadrado, Pjanic, Matuidi (15' st Kean), Alex Sandro (4' st Spinazzola); Ronaldo, Bernardeschi (41' st Pereira).
A disp.: Pinsoglio, Del Favero, Rugani, Barzagli, De Sciglio, Nicolussi.
All.: Allegri.
Arbitro: Banti

L’Inter domina la Juventus per quasi un’ora (ebbene sì, per quasi un’ora abbiamo fatto la festa alla Vecchia Signora…), ma poi ci pensa Cristiano Ronaldo a raddrizzare la partita per la Juventus e a pareggiare il vantaggio nerazzurro di Radja Naingollan (gol strepitoso). Un punto (che potevano tranquillamente essere tre) da aggiungere alla nostra corsa Champions League. Nel complesso una bella partita che ha divertito ed entusiasmato il pubblico.

Spalletti ritrova Brozovic a centrocampo e, quasi a sorpresa, schiera Icardi al centro dell’attacco. Per il resto la formazione è quella tipo con D’Ambrosio, Skriniar, De Vrij e Asamoah in difesa, Vecino a centrocampo (accanto al già citato Brozovic) e Politano, Naingollan e Perisic dietro l’unica punta che, come detto, è Maurito Icardi.

L’Inter fa tanto nel primo tempo, hanno più benzina, affondano su ogni pallone, non mollano un millimetro. La conseguenza di un’Inter così energetica sono le occasioni in serie dopo il super gol dopo 8 minuti del Ninja, che una serata così contro la nemica Signora forse non l’aveva mai nemmeno sognata. Al 12esimo prima Icardi e poi De Vrij di testa potrebbero uccidere il match, ma Szczesny si fa trovare pronto. Un’altra occasionissima ce l’ha ancora Maurito al 29esimo, quando favorito da un rimpallo calcia da due passi ma Matuidi si mette in mezzo e lo mura. La Juve si vede solo con Bernardeschi, che va alto su assist di Ronaldo.
All’intervallo si va sull’1-0 ed è un risultato che sta stretto all’Inter (se dopo 45 minuti il risultato fosse stato 3-0 nessuno avrebbe avuto da ridire).
Al ritorno in campo la musica è molto diversa e l’onda d’urto bianconera inizia a manifestarsi. Ma al 57esimo è pericolosissima l’Inter con Perisic, che duetta con Brozovic su un calcio di punizione. Ma al minuto 62 Cristiano Ronaldo riequilibra il match: scambia con Pjanic e poi fa partire un missile che buca Handanovic sul primo palo, senza che lo sloveno possa nemmeno fare un passo. Al 70esimo Perisic-Icardi-Perisic dentro l’area ma Szczesny è fenomenale e devia in angolo. La Juve si vede ancora con Pjanic al volo su assist di Spinazzola ma Handanovic è attento. Entra anche Lautaro Martinez per Icardi ma non succede più nulla. Finisce 1-1.
L'Inter avrebbe meritato di più ma i bianconeri hanno dimostrato il solito cinismo, sfruttando al meglio una delle pochissime occasioni avute a disposizione. Se da un lato la formazione di Spalletti può rammaricarsi (e non poco) per non aver capitalizzato la supremazia del primo tempo dopo il gol di Nainggolan, dall'altro può comunque ritenersi soddisfatta di aver mosso la classifica in chiave Champions avvicinandosi al traguardo. I nerazzurri si vedono rosicchiare due punti dalla Roma ma hanno ancora un buon tesoretto di vantaggio in chiave Champions da sfruttare nelle ultime sfide, tutt'altro che impossibili, contro Udinese, Chievo, Napoli ed Empoli.
E se gioca come stasera la qualificazione arriverà senza troppe difficoltà. FORZA INTER !!!

Inserisci il tuo indirizzo mail e non perderti i nuovi contenuti nerazzurri:


Servizio offerto da FeedBurner

5 commenti:

Brother ha detto...

Nel secondo tempo abbiamo tirato i remi in barca. C'avessimo creduto un po' di più avremmo vinto senza grossi problemi.

BlackWhite ha detto...

Ma che partita avete visto? Un buon primo tempo, ma per il resto non ci avete schiacciato.

Nicola ha detto...

Se Spalletti non si fosse fatto sotto e avesse osato di più, avremmo fatto a fette la Vecchia Signora.

Nerazzurro ha detto...

Amarezza per la mancata vittoria, ma mi tengo stretta la prestazione e il fatto che abbiamo messo paura ai Campioni d'Italia.

Entius ha detto...

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO: Scusate, ho avuto qualche problema con i commenti. Spero di aver risolto.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails