ARTICOLI RECENTI

mercoledì 20 febbraio 2019

LA JUVE E' POCA ROBA, L'ATLETICO L'AFFONDA

Champions League 2018-2019 – Andata Ottavi di Finale
ATLETICO MADRID-JUVENTUS 2-0
78’ Giménez – 83’ Godin

ATLETICO MADRID (4-4-2): Oblak; Juanfran, Giménez, Godin, Filipe Luis; Saul, Thomas (16' st Lemar), Rodri, Koke (21' st Correa); Diego Costa (12' st Morata), Griezmann.
A disp.: Adan, Arias, Kalinic, Savic.
All.: Simeone.
JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic (27' st Emre Can), Matuidi (39' st Cancelo); Dybala (35' st Bernardeschi), Mandzukic, Ronaldo.
A disp.: Perin, Caceres, Rugani, Spinazzola.
All.: Allegri-
Arbitro: Zwayer (Ger)

Se davvero questa Juventus vuole puntare alla vittoria della Champions League, dovrà cambiare registro. Al Wanda Metropolitano l'Atletico si porta a casa il primo round con un 2-0 firmato da Gimenez e Godin. Trionfo meritato e puntellato con un gol mangiato da Diego Costa, una traversa di Griezmann e un gol annullato dalla Var a Morata per una spinta a Chiellini (sinceramente apparsa abbastanza irrisoria). La Juventus? Un paio di fiammate, ma davvero poco cosa rispetto a quello che ci saremmo aspettati. Per vincere certe gare occorrono tecnica, grinta, corsa e cattiveria. Avere Cristiano Ronaldo non basta. Soprattutto se hai di fronte un Atletico Madrid che gioca una partita magistrale.

Primo tempo subito ricco di emozioni. Dopo due minuti contatto in area bianconera fra Matuidi e Griezmann che l'arbitro non giudica da rigore. Cristiano Ronaldo al settimo si procura una punizione dai 30 metri: la sua conclusione è potente ma centrale e Oblak alza oltre la traversa.

Il primo brivido dalle parti di Szczesny arriva al quarto d'ora con un tiro dal limite di Thomas che il portiere polacco neutralizza a terra. Al 28esimo De Sciglio tocca Diego Costa fuori area e l'arbitro assegna il rigore: il VAR cambia giustamente la decisione ed assegna punizione dal limite.
La ripresa di apre male con la Juventus che rischia grosso al 50esimo: errore a centrocampo di Chiellini che permette a Griezmann di lanciare Diego Costa a tu per tu con Szczesny. La conclusione dell'attaccante è clamorosamente sballata e permette ai bianconeri di tirare un enorme sospiro di sollievo. Passano tre minuti ed è la traversa a salvare Szczesny (comunque decisivo nella deviazione) su una conclusione ravvicinata a pallonetto di Griezmann.
Dopo un'ora di gioco Simeone leva dal campo uno stremato Diego Costa per far posto all'ex Morata. Proprio l'attaccante spagnolo al 70esimo si fa trovare pronto su un cross dalla sinistra di Filipe Luis: il colpo di testa è perfetto e Szczesny non può fare nulla. La gioia dell'Atletico dura però pochissimo perché il Var richiama l'attenzione dell'arbitro per una spinta di Morata ai danni di Chiellini prima del colpo di testa vincente.
Ma la gioia per i colchoneros è solo rimandata. Minuto 78, angolo dalla sinistra di Thomas, colpo di testa di Morata deviato parzialmente da Bonucci e Gimenez pronto a ribadire in gol da pochi passi. La Juve è alle corde e l’Atletico piazza il raddoppio all'83esimo grazie a Godin, bravo di ribadire in gol (con la complice deviazione di Ronaldo) una palla sporca nata da una punizione calciata da Griezmann.
L’ultimo brivido lo regala Bernardeschi al 90esimo, ma la conclusione dell’ex viola trova la deviazione di entrato Oblak.
Finisce 2-0. L’Atletico porta a casa il primo round del doppio confronto. La Juventus è chiamata ad un’impresa fra tre settimane all’Allianz Stadium. Impresa difficile se i bianconeri saranno deludenti come questa sera. Il reparto difensivo ha retto abbastanza, ma l’attacco è non pervenuto. Dybala inesistente, Cristiano Ronaldo deludente (ma non doveva fare la differenza?). Se questa è la Juventus che punta alla vittoria finale, allora le avversarie possono dormire sonni tranquilli.

Inserisci il tuo indirizzo mail:


Servizio offerto da FeedBurner

5 commenti:

Collettivo Contro i Ladri di Scudetti ha detto...

Quando ti abitui a vincere facile in Italia, è normale che poi vai in Europa e prendi gli schiaffoni. La Juventus di ieri sera è stata davvero poca poca poca roba. Fosse finita 4-0 nessuno avrebbe avuto da ridire.

Alex ha detto...

Sinceramente sono molto deluso dalla nostra prestazione. Abbiamo giocato male e siamo andati parecchio in difficoltà. Mi consola il fatto che comunque le nostre occasioni le abbiamo avute. Speriamo in una prestazione superlativa al ritorno.

BlackWhite ha detto...

Abbiamo fatto una partita di merda (fatemi passare il termine…) e abbiamo perso meritatamente, ma io sono molto pratico. Quello che conta è il risultato. Due gol si possono recuperare (ne abbiamo recuperati tre al Real Madrid lo scorso anno, addirittura al Bernabeu). Al ritorno facciamo una super partita, segniamo tre gol e questa serata sarà solo un lontano ricordo.

Theseus ha detto...

Che non sarebbe stata una partita semplice era evidente a tutti, così come è chiaro che la Juventus avrebbe avuto qualche difficoltà. Perdere a Madrid può starci e lo 0-2 è anche rimontabile. Quello che mi lascia allibito è la prestazione della squadra bianconera.

Nicola ha detto...

Fatemi capire una cosa. Noi dovremmo scambiare Icardi con questo Dybala??? Ma devono aggiungerci minimo altri 80-100 milioni di euro per iniziare a trattare.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails