ARTICOLI RECENTI

martedì 11 settembre 2018

SERIE B, COLPO DI SCENA: SI RIMANE A 19 (forse)

 LATO B Appunti sulla Serie Cadetta 
Il campionato di Serie B resta a 19 squadre. Lo ha stabilito il Collegio di garanzia dello sport presso il Coni, che dichiarato inammissibili i ricorsi presentati da Catania, Novara, Pro Vercelli, Virtus Entella, Siena e Ternana.
Così è arrivato il giorno decisivo per le sorti della serie B. Dopo una estate turbolenta e le prime due giornate di campionato giocate da 19 club, nessun nuovo scossone sulla cadetteria. Tutto resta com'è.
La decisione è stata presa a maggioranza, con il dissenso del presidente del collegio Franco Frattini. “La serie B resta a 19 squadre ma io ho votato contro - ha detto lo stesso Frattini -. Per la prima volta nella mia carriera da presidente ho votato contro la decisione presa a maggioranza. Finisce 3-2, con il mio voto contrario contenuto in una dichiarazione ufficiale che spiega l'inammissibilità di tutti i ricorsi. Il campionato continua a 19 squadre. Io optavo per un campionato a 22 squadre con l'accoglimento dei ricorsi - ha precisato -. Il collegio ha ritenuto di confermare il torneo a 19 con una pronuncia di inammissibilità in cui si dice che sostanzialmente quei ricorsi dovevano essere proposti davanti alla giustizia endofederale, quindi inammissibile per avere sbagliato il giudice a cui andare”.
Secondo Frattini, i club che ambiscono al ripescaggio (Ternana, Pro Vercelli, Siena, Catania, Novara e Entella) "potranno - ha anticipato - se lo vorranno, ripartire davanti al Tribunale federale della Figc e proporre le stesse contestazioni".
Chi ci prova sicuramente fino all'ultimo e tenterà di sfruttare l'opportunità del Tribunale federale è il Catania. Infatti proprio domani è fissato il ricorso della società etnea contro gli atti della Lega Serie B e della Federcalcio. La decisione del Tfn potrebbe riportare i rossoazzurri nel campionato cadetto dopo 3 anni e mezzo, quando furono retrocessi alla fine della stagione 2014-15: la giustizia sportiva riconobbe l'accusa di aver combinato i risultati di alcune partite e spedì i siciliani in Lega Pro con 9 punti di penalizzazione (poi diventati 10) per illecito sportivo.
Il presidente della Lega Serie B, Mauro Balata commenta: "Ora il campionato può continuare, con una riduzione degli organici che, al di là delle proporzioni, vuole essere una prima pietra di un cambiamento di un sistema diventato in questi anni insostenibile e incapace di riformarsi".
Quando tutto lasciava presagire che si sarebbe tornati ad una Serie B a 22 squadre ecco il colpo di scena che non ci aspettavamo. Una decisione sofferta (come ha fatto intendere il Presidente Frattini), ma per certi versi non assolutamente sballata. Per assurdo è la scelta più giusta per mettere fine ad una situazione che stava diventando sempre più paradossale. Tornare a 22 squadre a metà settembre e con due giornate già disputatesi avrebbe presupposto una totale rivoluzione. Rivoluzione che per il momento è stata scongiurata, ma che pende come una spada di Damocle sulla testa della Serie B. Già domani si discuterà del ricorso del Catania. Se verrà accettato, a ruota arriveranno i ricorsi delle altre società. In caso contrario il Catania si accoderà alle altre nel fare ricorso. Insomma una vicenda assurda che rischia di non vedere mai la fine. Si salvi chi può…
 Pakos 
Se ti è piaciuto l’articolo ISCRIVITI AI FEED per rimanere sempre aggiornato sui nuovi contenuti !!!

2 commenti:

Simone ha detto...

Finalmente una scelta sensata...

Salvatore ha detto...

Tranquilli, che domani si passa a 20 squadre. Scommettiamo che il Catania verrà ripescato?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!