GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 22 settembre 2013

INTER, E' FESTIVAL DEL GOL: 7 RETI AL SASSUOLO

Serie A 2013-2014 – 4^ Giornata
SASSUOLO - INTER 0 - 7
7' PALACIO - 23' TAIDER - 33' TAIDER - 53' ALVAREZ - 64' MILITO - 75' CAMBIASSO - 83' MILITO

SASSUOLO (4-3-3) — Pomini; Gazzola (dal 13’ p.t. Pucino), Rossini (dall’11’ s.t. Bianco), Acerbi, Ziegler; Kurtic, Magnanelli, Cisbah (dal 37’ p.t. Zaza); Schelotto, Floro Flores, Missiroli.
Panchina: Rosati, Pegolo, Longhi, Antei, Alexe, Masucci, Laribi, Marzorati, Farias.
All. Di Francesco.
INTER (3-5-1-1) — Handanovic; Campagnaro, Ranocchia, Juan Jesus; Jonathan (dal 22’ s.t. Wallace), Guarin, Cambiasso, Taider (Kovacic all’11’ p.t), Nagatomo; Alvarez; Palacio (dal 9’ s.t. Milito).
Panchina: Castellazzi, Andreolli, Kovacic, Kuzmanovic, Samuel, Pereira, Rolando, Olsen, Belfodil, Icardi.
All. Mazzarri.
Arbitro: Russo di Nola

Le mie preoccupazioni della vigilia circa il fatto di affrontare una neopromossa sono stati spazzati via da una vittoria in goleada, frutto, in tutta onestà, più dei demeriti emiliani che dei meriti nostri.

Mazzarri, come già anticipato alla vigilia, conferma gli undici che hanno iniziato contro la Juventus. Al primo affondo dopo sette minuti i nerazzurri vanno in vantaggio. Juan Jesus, pressato da un avversario spazza in avanti, il pallone diventa un passaggio in profondità per Nagatomo che si invola agevolmente sulla sinistra e mette in mezzo una palla per Palacio che mette dentro con una facilità impressionante. Il divario tecnico tra le due formazioni è netto e si vede in campo. Ma il Sassuolo prova comunque a giocarsela. Al 23esimo arriva il raddoppio. Lancio per Palacio che tira in porta, Pomini in tuffo respinge ma la palla schizza verso l’alto, Taider anticipa indisturbato il portiere e infila il suo primo gol in nerazzurro.
L’ex centrocampista del Bologna dopo 10 minuti trova la doppietta personale di testa. Il Sassuolo è in totale confusione e va al riposo con un pesante passivo.

La ripresa diventa una festa per i nerazzurri. Alvarez raccoglie una respinta di Pomini su tiro di Palacio e infila il 4-0. Milito fa finalmente il suo esordio in questo campionato e, su suggerimento di Alvarez, segna il suo primo gol stagionale. Cambiasso fa 6-0 con un tiro a girare e Milito chiude il conto con la sua doppietta personale.
Finisce in goleada. Un risultato pesantissimo per il Sassuolo che mai come in questa giornata ha mostrato tutti i suoi limiti. Qualcuno sostiene che non bisognerebbe infierire su un avversario tecnicamente più debole. Io credo che fermarsi di giocare sia una mancanza di rispetto nei confronti dell’avversario e degli spettatori che pagano per vedere lo spettacolo.
Difficile poter giudicare la prestazione dei nerazzurri. Tra l’altro, a mio avviso, non abbiamo nemmeno giocato al massimo delle nostre possibilità. C’è da registrare il ritorno, con relativa doppietta, di Milito e la complessiva buona prestazione da parte di tutti. Anche se nel primo tempo abbiamo preso qualche rischio difensivo di troppo (sul 3-0 c’è stata un azione in contropiede del Sassuolo, e ho detto tutto).
Un appunto sul Sassuolo. Se non cambia registro la permanenza in serie A diventerà un’odissea. L’impressione è che molti giocatori siano inadeguati alla massima serie.
Dieci punti in quattro gare, momentaneo primo posto (aspettando le gare del pomeriggio), 13 gol fatti e uno solo subito. Rispetto al recente passato abbiamo cambiato registro. E partita dopo partita abbiamo la conferma che questa stagione possiamo giocare un ruolo da protagonista.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

2 commenti:

Brother ha detto...

Una scampagnata di salute. Una vittoria "esagerata" che fa sempre bene.

Vincenzo ha detto...

Erano anni che non vincevamo cosi "facile" contro una piccola, finalmente è arrivato un risultato del genere!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails