GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

venerdì 15 marzo 2013

JUVE: INSIDIA TEDESCA. LAZIO, MAMMA LI TURCHI


CHAMPIONS LEAGUE - I QUARTI DI FINALE
Malaga - Borussia D. (and. 3 aprile - rit. 9 aprile)
Real Madrid - Galatasaray (and. 3 aprile - rit. 9 aprile)
Psg - Barcellona (and. 2 aprile - rit. 10 aprile)
Bayern - Juventus (and. 2 aprile - rit. 10 aprile)

Probabilmente esiste una legge del contrappasso anche nel calcio. La Juventus negli ottavi aveva pescato il modesto Celtic (rivelatosi poi molto modesto), ai quarti gli tocca il temibile Bayern Monaco, una delle formazioni più in forti in Europa e una delle più serie candidate alla vittoria finale. I vice-campioni d’Europa rappresentano un brutto cliente per i bianconeri che magari avrebbero preferito un avversario più agevole come Galatasaray o Malaga. E invece gli toccano i tedeschi.
L’ultimo precedente non sorride certo ai bianconeri. Tre stagioni fa nella fase a gironi finì 0-0 in Baviera e 4-1 per i teutonici a Torino che estromisero dalla competizione i rivali. A Torino si spera che stavolta la storia sarà diversa ma contro Ribery, Robben, Muller, Gomez e compagni sarà parecchio dura. E non sarà certo una passeggiata come contro il Celtic.
Per quanto riguarda gli altri sorteggi Il Barcellona di Messi se la vedrà con il Psg di Ibrahimovic e Ancelotti. Il campione svedese torna al Camp Nou dove ha giocato nella stagione 2009-2010 segnando 21 reti. Il PSG torna a giocare un quarto di finale per la prima volta dal 1995, quando sconfisse con un complessivo 3-2 proprio il Barcellona, prima di uscire in semifinale per mano del Milan.
Più fortunato è stato il Real Madrid di Mourinho che, per la legge del contrappasso che dicevamo all’inizio, pesca il Galatasaray, sulla carta l'avversario più semplice nonostante possa contare su Sneijder e Drogba..
Nelle file dei turchi milita anche un altro ex merengues: Hamit Altıntop. Il club di Istanbul spera in un risultato migliore rispetto all'ultimo confronto tra le due squadre che risale al 2001, quando il Galatasaray ha raggiunto per l'ultima volta i quarti di finale. In quell'occasione, il Real Madrid ha ribaltato il 3-2 dell'andata imponendosi 3-0 in casa al ritorno.
Infine sarà Malaga-Borussia l'ultimo quarto di finale. Un’interessante sfida tra due outsider. In particolare gli spagnoli stanno andando ben oltre ogni aspettativa.


EUROPA LEAGUE - I QUARTI DI FINALE (andata 4 aprile, ritorno 11 aprile)
Chelsea - Rubin Kazan
Tottenham - Basilea
Fenerbahce - Lazio
Benfica - Newcastle

Se in Champions League alla Juventus non è andata troppo bene,lo stesso non può dire la Lazio in Europa League. I biancocelesti hanno infatti evitato le pericolosissime Chelsea e Tottenham (giustiziere dell’Inter) e sono finiti con il Fenerbahce, una delle due formazioni più abbordabile tra le otto rimaste. In questo caso si sperava di pescare i turchi e le speranze sono state accolte. Anche se sarebbe un errore sottovalutare gli avversari. Negli anni scorsi abbiamo visto come squadre poco conosciute o sottovalutate abbiano fatto fuori avversari puù blasonati. La Lazio giocherà l'andata in Turchia e il ritorno in un Olimpico però vuoto per squalifica.
Per quanto riguarda gli altri ottavi, il Chelsea di Benitez affronterà il Rubin Kazan. Mentre il Tottenham ha pescato il Basilea e il Benfica se la vedrà col Newcastle.
I quarti di finale di UEFA Europa League saranno un salto nel buio per le otto squadre ancora in corsa, dato che il sorteggio ha formato accoppiamenti inediti tra club che non si sono mai incontrati prima.
La prospettiva di una finale tutta inglese è concreta, con tre squadre di Premier League ancora in corsa. In ciascuna delle due precedenti stagioni nelle quali un paese aveva portato tra squadre ai quarti di finale, una delle sue rappresentanti aveva poi vinto il torneo (Porto nel 2010/11 e Atletico Madrid lo scorso maggio). La vincitrice aveva inoltre battuto in finale una squadra della stessa federazione. Le altre cinque squadre avranno però certamente qualcosa da ridire. Anche perché sulla carta si preannunciano quattro sfide interessanti dove l’incertezza e il colpo di scena potrebbero farla da padrona. Basti pensare che ai sedicesimi sono stati eliminati Liverpool, Ajax, Lione e Atletico Madrid mentre agli ottavi hanno salutato la competizione lo Zenit di Spalletti e il Bordeaux (e permettetemi di aggiungere anche la “mia Inter).

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

4 commenti:

Theseus ha detto...

Bella sfida quella tra Psg e Barcellona. Nel complesso vedremo bei quarti. E finalmente vedremo di che pasta è fatta questa Juventus.

pippo ha detto...

si chiama sorteggio e se finisci primo nel girone hai più probabilità di pescare una meno forte(che però ha messo in difficoltà anche il barca).comunque io nei quarti speravo nel cska di mosca.peccato...

Nerazzurro ha detto...

No Pippo, si chiama "culo". Se arrivi primo e becchi una seconda debole che più debole non si può si chiama culo. Ha messo in crisi il Barcellona? Anche il Milan l'ha messo in crisi e poi...

pippo ha detto...

è per questo nerazzurro che nei quarti speravo di avere lo stesso culo vostro nel 2010,appunto cska mosca,la più debole....

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails