GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

martedì 24 luglio 2012

E' FATTA: DESTRO ALLA ROMA. CHI HA FATTO L'AFFARE?

E alla fine Mattia Destro è finito alla Roma. L’ufficialità è arrivata oggi mettendo fine ad una telenovela che si trascinava da un paio di mesi. L’ormai ex attaccante del Siena, era in comproprietà tra i toscani e il Genoa e a fine maggio sembrava ad un passo da ritorno all’Inter, società in cui era cresciuto. I buoni rapporti tra la società ligure e quella nerazzurra avevano fatto ben sperare nel buon esito della trattativa. Bastava solo trovare l’accordo sulle cifre e su eventuali contropartite tecniche.
Ma ad un certo punto il Siena, forse spinto dalla Juventus, si è messo di traverso riscattando al sua metà e complicando di molto l’affare Destro-Inter. Entrava in gioco la Roma e la Juventus mentre l’Inter, impossibilitata a fare aste di un certo tipo preferiva defilarsi.
Dopo rilanci e offerte varie è finalmente arrivato il tanto sospirato accordo le cui cifre verranno rese note nei prossimi giorni.

Secondo me Destro è un ottimo giocatore, considerando la giovane età e i margini di miglioramento può diventare un ottimo bomber. L’avrei visto bene all’Inter a fare il vice-Milito e a diventare un campione nella squadra che lo ha calcisticamente cresciuto. Invece va alla Roma dove sicuramente farà molto bene nel modulo zemaniano.
E’ stato un vero peccato che l’Inter se lo sia fatto sfuggire anche se per una volta mi trovo d’accordo con l’operato di Branca e della società nerazzurra. Destro è sicuramente un potenziale campione e la giovane età gioca a suo favore. Ma ciò non giustifica un’asta a certe cifre e ingaggi da bomber affermati (la Roma gli dovrebbe dare 1,5 milioni di euro). Giusto quindi tirarsi indietro nel momento in cui la valutazione (e con essa anche l’ingaggio) è iniziata a lievitare.
Parliamo tanto di fair play finanziario, di darci una regolata, di frenare certi eccessi economici e poi alla prima occasione ci scordiamo di tutto. Il mio potrebbe sembrare un discorso da “volpe che non arriva all’uva” ma credo che attualmente Destro non valga i soldi e l’ingaggio ottenuto. E’ un giovane attaccante reduce da una buona stagione. Può diventare il nuovo re del gol azzurro ma potrebbe anche rimanere un’eterna promessa. Quanti giocatori sembravano ad una carriera strepitosa e poi si sono persi per strada. Per esempio Gilardino. A 20-21 anni sembrava un attaccante con davanti un futuro strepitoso e invece ha fatto una buona carriera senza però diventare mai un grande campione. Lo stesso Pazzini finora ha avuto una carriera ben al di sotto delle attese rispetto a quello che aveva fatto vedere agli inizi.
A me Destro piace e spero che diventi un campione. Il tempo ci dirà se la Roma ha fatto un affare. Oppure ha preso un abbaglio.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

6 commenti:

Nerazzurro ha detto...

Come non citare Acquafresca. Qualche esperto di mercato sostenne che l'Inter aveva fatto una cazzata nel dare Acquafresca per Milito. Bé, i fatti parlano da soli....

Simone ha detto...

Tutti gli affari comportano dei rischi. Spendiamo X milioni di euro per Tizio e poi magari non gioca per come speravi. Il fatto che sia un giovane non cambia nulla.

AnonimoRomanista ha detto...

Il mio potrebbe sembrare un discorso da “volpe che non arriva all’uva”. Il tuo E' un discorso da volpe che non arriva all'uva e dice che è acerba.
Sono sicuro che se Destro fosse finito all'Inter non avresti avuto le stesse perplessità.

Rudy ha detto...

Per il momento l'affare l'hanno fatto il Genoa e Destro...

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Secondo me invece stavolta l'errore della società nerazzurra è marchiano: possibile che non si siano accorti di avere in casa un potenziale campioncino?
Errore abbastanza grave...ciao!

Entius ha detto...

Sul fatto che l'Inter abbia sbagliato a lasciare andare via Destro mi ero già espresso un anno fa (http://calciorum.blogspot.it/2011/06/ceduto-destro-da-qui-se-ne-vanno-tutti.html).
Il giocatore è stato perso un anno fa non certo in questa sessione di mercato dove ritengo sia corretto essersi tirati indietro quando l'affare si è complicato.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails