DE RERUM CALCIORUM - Blog Sportivo di un Tifoso Nerazzurro
Online dal 1 gennaio 2007

SEGUICI SU



Votaci su Net-Parade.it

domenica 22 aprile 2012

VUOTO ASSOLUTO, ALTRI DUE PUNTI PERSI (meritatamente)

Serie A 2011-2012 – 34^ Giornata
FIORENTINA - INTER 0 - 0

FIORENTINA (3-5-2): Boruc; Camporese, Natali, Nastasic; Cassani, Behrami (22' st Salifu), Kharja, Lazzari, Pasqual; Cerci, Ljajic (27' st Acosty).
A disposizione: Neto, Gamberini, De Silvestri, Olivera, Montolivo.
All.: Rossi.
INTER (4-2-3-1): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Chivu (36' st Ranocchia), Zanetti (1' st Nagatomo); Cambiasso, Poli; Forlan (9' st Sneijder), Alvarez, Zarate; Milito.
A disposizione: Castellazzi, Guarin, Stankovic, Pazzini.
All.: Stramaccioni.
Arbitro: Valeri

L’Inter butta via altri due punti in una partita che avrebbe potuto portare a casa tranquillamente. Stramaccioni schiera un’Inter offensiva con Forlan, Alvarez e Zarate dietro Milito, a centrocampo Poli affianca Cambiasso mentre in difesa si rivede Maicon sulla destra con capitan Zanetti sula sinistra e Chivu centrale al fianco di Lucio.
Dall’altro lato una Fiorentina con tante assenze (tra gli altri Jovetic, Montolivo, Amauri e Gamberini) e una coppia d’attacco Cerci e Ljajic.
Lo schieramento offensivo nerazzurro fa pensare ad una partita d’assalto e invece il primo tempo non succede nulla. Il vuoto assoluto dove prevale la noia e dà ragione a chi ha preferito il pranzo domenicale alla partita.
Ad inizio ripresa Nagatomo sostituisce Zanetti che rimane negli spogliatoi per un infortunio. Il registro non cambia con le due squadre che non ri rendono pericolose mai. Stramaccioni prova ad inserire il rientrante Sneijder per Forlan, deludente come sempre, ma serve a poco.

Al 67’ la possibile svolta. Lazzari viene steso in area da Julio Cesar. Rigore per i viola. Dal dischetto Ljajic si fa ipnotizzare da Julio Cesar che rimedia all’errore commesso parando il penalty.
E’ questo l’unico episodio degno di nota. Finisce 0-0. Un pareggio che serve poco all’Inter per la corsa al terzo posto e serve poco anche alla Fiorentina impegnata nella lotta salvezza.
Ma tra le due chi deve avere più rimpianti è sicuramente l’Inter. Mai pericolosa, mai un’azione degna di nota, mai una piccola sensazione di poter far sua la partita. Alla fine addirittura bisogna ringraziare Julio Cesar per aver evitato una sconfitta immeritata sul campo ma meritata moralmente.
Non si può andare a Firenze contro un avversario privo dei suoi pezzi forti e disputare una partita di assoluta pochezza. Forlan continua a giocare contro ogni logica, Zarate è troppo egocentrico palla al piede, Milito da solo può fare ben poco, il rientrante Maicon è stato assolutamente impalpabile (dov’è la novità?).
Con l’Udinese che ieri sera è stata fermata a Chievo e la Roma che stasera dovrà vedersela con la Juventus, avevamo un’occasione d’oro per scalare posizioni e accorciare rispetto a chi ci stava davanti. Occasione persa, come sempre. Forse l’idea di restare fuori da tutto non è poi così malvagia…

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

5 commenti:

Vincenzo ha detto...

Bruttissima partita oggi dell'Inter.

Brother ha detto...

Questa stagione ê andata così. Poche chiacchiere, non siamo da terzo posto .

Winnie ha detto...

Si può anche pareggiare a Firenze, ma non giocando (anzi direi NON giocando) come abbiamo fatto oggi. Siamo stati molto molto deludenti.

Nerazzurro ha detto...

Meno male che c'ê il Milan a tenerci su di morale...

Matrix ha detto...

Spero che non vengano date colpe a Stramaccioni, sta facendo miracoli vista la squadra a disposizione.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails